25 Luglio 2021, domenica
Home Italia Cronaca Basta Persecuzioni Contro i Cristiani

Basta Persecuzioni Contro i Cristiani

Non c’è fine agli orrori che quotidianamente insanguinano i paesi islamici dove la furia, l’odio e il fanatismo religioso, alimentati da una sotterranea propaganda che soffia sul fuoco dell’ignoranza e del fanatismo, colpisce con brutale ferocia uomini, donne e bambini di religione cristiana, esseri umani innocenti che, senza alcuna pietà,vengono massacrati, trucidati per ragioni che vanno oltre la umana comprensione ma che spesso, trovano  valide giustificazioni in quella diabolica volontà di acquisire un potere raggiungibile con l’annientamento di  incolpevoli esseri umani. La manovalanza terroristica islamica è di certo la meno costosa perché si avvale di un background culturale religioso che nel  libro così detto sacro, ordina ai  devoti lo sterminio di cristiani che non si sottomettono alla conversione della loro religione o peggio la ignorano.

Sono troppi gli imam irresponsabili, veri o falsi che siano, che senza alcun riguardo nei confronti dei paesi che li ospitano gridano di volere la Sharia  al punto che taluni si spingono ad invocare la crocifissione per i cristiani. In tutto questo degenerare non si può non pensare che a guidare gli assassini in nome di Maometto o di Allah ci sia una ignobile mano occulta che accende la miccia piazzando in questo o quel paese sicari e terroristi pronti ad esporsi. Tutti gli spettacolari attacchi in Europa e nel mondo contro le chiese e le grandi cattedrali cristiane provengono da organizzazioni cospirative a cui non manca la manovalanza spicciola pronta ad attaccare. Oggi è la Nigeria il paese che più di altri sta contando i suoi morti cristiani. In un comunicato di “Radio Maria”,(2 gen.2021) il  nuovo anno 2021 è stato salutato con un massacro di duemila cristiani ma sul web (wikipedia) si da anche notizia che, in 20 anni, in Nigeria sono stati uccisi Centomila cristiani. Notizie aberranti, silenziati dai media i quali per accordi mafiosi devono divulgare solo quello che viene loro concesso.

Il moderno occidente da due secoli guidato da un occulta oligarchia mondialista che ovunque ha sterminato nel mondo milioni di esseri umani, di  fronte alla forza bruta delle armi sempre più sofisticate e, senza reagire ai massacri nel mondo, ha assistito in silenzio alle stragi di conquista oltre che ideologiche punendo severamente i cristiani colpevoli di aver abbracciato un credo religioso portatore di una filosofia controcorrente rispetto alla più antica filosofia biblica del “dente per dente occhio per occhio”. I cristiani sarebbero pericolosi agli occhi degli imperialisti che temono l’audacia e la fermezza della filosofia dell’ UNO perché in quell’UNO che è legge dell’Universo, consapevolmente accettata da scienziati e da fisici che sanno scrutare nella realtà subatomica, vi è il più grande dei segreti dell’Universo su cui poggiano il perdono e l’amore. Come potrebbero persone avide di potere, dedite all’usura e alla sopraffazione nei confronti dei più deboli e dei più poveri, accettare l’insegnamento di un Maestro Spirituale insolitamente dotato di quella ancora misteriosa facoltà che gli permetteva di avere il controllo sulla materia e sullo spirito al punto da proclamare senza distinzione di razza e di credo che tutti siamo UNO?  Dunque il cristianesimo va rigettato, combattuto, sterminato perché il mondo appartiene a chi sa conquistarlo con l’inganno, la forza, l’astuzia, l’ usura, la bugia.

Oggi il dilemma è: soccombere e piegare la nostra volontà  ai più forti, a quei bruti che hanno escogitato una falsa pandemia per distruggere i popoli sottomettendoli al loro controllo con vaccini ingannevoli, oppure combattere con la forza della ragione, della cultura, dello Spirito; quello Spirito che troppe volte, inspiegabilmente modifica la realtà perché sostenuta da energie sconosciute che agiscono sul pensiero dell’uomo e accendono una luce abbagliante che si chiama Fede. Ecco! Un altro messaggio del Maestro cristiano che si vuole cancellare.  Perché la fede smuove le montagne: “Quando di due farete UN0, se direte ad una montagna di spostarsi questa si sposterà”.

Allora perché questa filosofia della Unità, dell’amore, della pace non viene insegnata nelle scuole dell’Obbligo di tutta Europa e del mondo per formare i bambini di domani alla conoscenza delle reciproche culture religiose con una disciplina ‘unica’ di ispirazione laica non dottrinale ma filosofica e scientifica? Perché non educare ai valori Umani, alla tolleranza, alla compassione e al servizio come avviene in tantissime scuole dell’India ? L’India infatti, per secoli centro millenario di spiritualità, intramontabile culla di  asceti dove l’abbandono dell’anima è diventata esigenza di vita, ha già adottato in tantissime scuole gestite da maestri spiritualmente elevati, la pratica di una disciplina detta Yoga (pratica comparabile agli esercizi spirituali del cattolicesimo, ma anche del  sufismo islamico sebbene con modalità diversa), dove la meditazione è il  mezzo per entrare in se stessi e contattare il proprio Spirito, la propria anima e connetterla con l’infinito ovvero, con quella forza universale intelligente che tutto sovrasta e che tutto permea e che chiamiamo Dio, Brahma, Allah, Tao, Grande Spirito ….

In questa terra dove il reale e l’irreale si confondono in un continuo trasformarsi di visioni mistiche, dove grazie alla disciplina summenzionata,  i tumulti della mente si placano nelle profonde acque della coscienza; in questa terra politicamente e socialmente vulnerabile, crocevia di religioni diverse spesso conflittuali tra loro;  ebbene, questo paese è riuscito a superare  le diversità religiose ponendosi come obiettivo la formazione e l’ educazione ai valori  umani con l’insegnamento e la pratica della disciplina yogica il cui scopo è anche quello di stabilizzare la mente e di rapportarsi con il creato divenendone parte essenziale ed imprescindibile. E’ recente la notizia che in tutte le scuole del Nepal è stata introdotta la disciplina yogica.

Il Nepal è primo paese al mondo a far diventare lo Yoga materia scolastica

In un momento in cui il male sta dominando il mondo sottomettendo alla prepotenza di un solo potere interi popoli a cui non verranno concessi i privilegi fondamentali della libertà e dell’autodeterminazione, non può esserci altra via che una risposta coraggiosa che non utilizza armi letali  ma usa la forza invisibile che vive già nell’uomo e che, potenziata con la preghiera, la meditazione e la fede può abbattere il malefico potere della sopraffazione, della corruzione, della schiavitù nei confronti dei propri simili. Sbaglia chi crede che la preghiera non abbia potere contro il male. La preghiera come la meditazione e la contemplazione possono scardinare le ‘Mura di Gerico” e provocare il crollo dei demoni, senza colpo ferire.  E comunque, è già scritto nei vangeli del Maestro Cristiano che  il mondo non sarà distrutto perché il Messia Gesù ritornerà e con la sua Potenza divina  libererà i popoli dall’Apocalisse di cui si narra  appunto nei  vangeli.

Aveva dunque ragione il rabbino Yitzhak Kadura  quando nelle sue visioni mistiche scriveva di aver incontrato Gesù e che questi sarebbe ritornato dopo alcuni anni dalla morte di Sharon! Egli profetizzò, e lo scrisse in una lettera da aprirsi dopo un anno dalla sua morte che Il Messia sarebbe ritornato  e che il suo nome sarebbe stato  Yeshua, che tradotto equivale al nome Gesù. Ma non è il solo a dirlo . Molto più recentemente il ministro della salute Iraeliano, Yaacov  Litzman ha auspicato che l’emergenza coronavirus venga risolta dal Messia ebraico che potrebbe arrivare durante il periodo della Pasqua ebraica, (riportato da un giornale tedesco Israel Heute). Di concreto c’è che dalla morte del mistico Kaduri (2006) molti israeliani si sono convertiti al cristianesimo e che l’unico  probabile candidato ad essere ‘eletto’ Messia, potrebbe essere un personaggio dei nostri giorni. Se le profezie  ebraiche ma anche cristiane e ortodosse (vedi il monaco Paisos del Monte Athos ) avevano preannunciato la venuta dell’anticristo, dell’Armageddon ( vedi tutte le guerre e le rivoluzioni del secolo scorso ad oggi), è anche vero che il Messia è stato preannunciato nel vangelo di Gesù.

Cosa insegnerebbe il Messia dei nostri giorni?  Forse niente di diverso da quello che aveva già insegnato secoli fa:” ama il prossimo tuo come te stesso”. Che vuol dire  rispettare ogni singola anima che vive in questo nostro tempo martoriato dalla violenza, dalla droga, dall’alcool, dalla persecuzione, dall’usura, dal plagio…… Forse non sarà un uomo dai capelli lunghi e un copricapo a forma di mantello come siamo avvezzi a visualizzare l’ immagine del Gesù classico, ma molto probabilmente sarebbe un Politico che sa riconoscere il valore del bene, che si è immedesimato nella sofferenza di migliaia di bambini abusati e stuprati dai satanisti e poi sacrificati con riti luciferini come è purtroppo emerso dall’azione di pulizia che negli Usa un presidente coraggioso di nome D. Trump ha deciso di svergognare e perseguire penalmente.  Un uomo cristiano prima che presidente. Un uomo che non ha avuto paura di esporre al mondo intero gli esperimenti disumani compiuti su giovani cavie sequestrate e poi occultamente assassinate o, lo straziante sventramento di feti  volutamente strappati alla vita anche  quando sono già in formazione avanzata, con il cuore ancora pulsante, per utilizzarne gli organi negli sporchi esperimenti o da trapiantare  senza mai pensare che cosa si possa provare quando si infierisce contro un corpicino ancora tenero dove ogni piccola cellula vibra ad ogni taglio di carne viva. No! non si può permettere che questi demoni continuino a dettare e diffondere le leggi di Satana nel mondo. Troppi gli eccidi, le torture, il terrorismo crudele su bambini, adulti giovani o vecchi come quelli dei Cristiani in Nigeria e in tanti altri paesi africani, asiatici, mediorientali.  Si certo! Ci vuole un Messia. Un Messia che come Gesù aveva predetto, sarebbe arrivato “in Spirito e Verità”.  Il che significa che il suo aspetto fisico non potrà essere lo stesso del Gesù di Nazareth perché lo Spirito che anima un corpo fisico può essere divino se le sue azioni sono in armonia con le  leggi  del Creato.    Dunque, cominciamo dalla scuola dove insegnanti amorevoli, con metodi innovativi, possano insegnare quei valori eterni che farebbero la differenza in una società brutalmente attaccata, immersa nella falsa realtà di un benessere materiale che ha dimenticato le leggi dello Spirito in qualche angolo buio del proprio universo interiore, E queste leggi sono: Amore, Giustizia, Unità, Equanimità, Non Violenza, Rettitudine… Aspettiamo dunque,  con umiltà e  con fede che arrivi davvero  il Salvatore del Mondo. Mettiamoci in marcia uniti per conquistare la libertà dell’anima, della mente, dello Spirito.

ELENA  QUIDELLO

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Green pass tra gioie e dolori: l’economia, forse, riparte

Con l'indice Rt che schizza a 1,26 l'approvazione del green pass è l'àncora di salvezza per numerose attività che hanno sofferto la...

Comunicato stampa: Premio Castello Sotto Le Stelle 2021

Aci Castello. Grande attesa per il Premio Castello Sotto Le Stelle 2021, in programma giovedì 22 luglio alle...

Tokyo: Buongiorno Italia; via alle gare, Malagò parla al Cio

A due giorni dalla cerimonia inaugurale, Tokyo 2020 è già partita con il prologo delle sue gare e a dare il via...

Letta tira dritto sul ddl Zan e il Pd fa muro contro gli attacchi di Renzi

Dalla giustizia al ddl Zan, Matteo Renzi ha ormai messo nel mirino il Partito Democratico e il suo segretario, Enrico Letta.

Commenti recenti