8 Dicembre 2021, mercoledì
Home Sport Europei: La Spagna parte in salita. Flop Polonia, Schick da sogno

Europei: La Spagna parte in salita. Flop Polonia, Schick da sogno

Pari a reti inviolate per le Furie Rosse. Comincia a rilento l’Europeo della Spagna che al debutto inciampa sull’ostacolo Svezia. Tra le mura dello Stadiode la Cartuja, a Siviglia, gli uomini di Luis Enrique non vanno oltre lo 0-0 contro la selezione svedese.

Privi dei rispettivi capitani, Sergio Ramos e Ibrahimovic per infortunio, Spagna e Svezia si dividono la posta in palio in una partita ricca di occasioni ma anche di tanti errori. Tanta Spagna nel primo tempo con un robusto possesso palla nel tentativo di aprire il muro difensivo svedese. Al 16′ arriva la prima chance con un colpo di testa di Olmo salvato miracolosamente da Olsen. Poi sette minuti più tardi è Koke a sfiorare il gol con un destro di poco a lato del palo. Ma l’occasione più grande è al 38′ con un intervento a vuoto di Danielson che favorisce Morata: lo juventino, a tu per tu con il portiere, spara incredibilmente fuori.Primo tempo che si chiude con un brivido per gli spagnoli che, dopo aver largamente dominato, vengono salvati dal palo su deviazione fortuita di Llorente su un tiro a botta sicura di Isak. Anche il secondo tempo si apre con una clamorosa chance per la Svezia che, al termine di un contropiede da applausi di Isak, cestina il tutto conBerg che mette fuori a porta sguarnita. Poi tanti cambi e nuove soluzioni tattiche che da entrambe le parti non generano gli effetti sperati: l’unico sussulto arriva soltanto al 90′ con un altro grande salvataggio di Olsen su colpo di testa da distanza ravvicinata di Moreno. Il primo ritratto della Spagna europeaè tutt’altro che soddisfacentee nello 0-0 di Siviglia può sorridere soltanto la Svezia di Andersson. Sabato prossimo la Roja dovrà vedersela contro la Polonia di Lewandowski mentre venerdì gli svedesi sfideranno la Slovacchia, attualmente capolista del girone E dopo la vittoria di ieri pomeriggio (proprio ai danni dei polacchi) per 2 reti a 1. Slovacchia in vantaggio con un autogol del portiere Szczesny al 18°, poi dopo il pari di Linetty al 46°, gol vittoria di Skriniar al 69°

Nella prima gara del gruppo D sugli scudi Patrick Schick. L’ex romanista ha realizzato una doppietta permettendo alla Repubblica Ceca di battere la Scozia (2-0 il risultato finale). 

Spettacolare la seconda rete, segnata al minuto 52°. Da una distanza pazzesca Schick guarda la porta, vede Marshall fuori dai pali e di prima intenzione manda il pallone dritto nel sacco. La prima, l’ex romanista, l’aveva realizzata di testa al 42°.

PIERLUIGI CANDOTTI

Sponsorizzato

Ultime Notizie

La philofobia rallenta la felicità e il benessere generale: ecco la ‘’bestia nera’’ che decide la fine delle relazioni

A cura di Ionela Polinciuc La philofobia rallenta la felicità e il benessere generale: ecco la ‘’bestia nera’’ che...

Ilaria Brunet: Tinge le matasse di lana utilizzando le piante

A cura di Ionela Polinciuc Buongiorno Ilaria, da alcuni anni ti sei appassionata di tintura naturale, ci spieghi da...

Patrick Zaki dalla gabbia degli imputati: ‘Sto bene, grazie Italia’

Si tiene stamattina a Mansura, in Egitto sul delta del Nilo, la terza udienza del processo a carico di Patrick Zaki, lo...

Le mosse dell’Ue per dare ai rider salario minimo e tutele

Il Consiglio Ue sull'Occupazione ha dato il suo via libera per avviare i negoziati su due questioni sociali che potrebbero fare la differenza nel...

Commenti recenti