6 Ottobre 2022, giovedì
Home News Australia, un Koala riprende a camminare grazie a una protesi

Australia, un Koala riprende a camminare grazie a una protesi

E’ incredibile ora la storia che vi racconteremo, ci spostiamo in Australia, dove un dolcissimo koala Triumph, è nato senza una zampa, ma grazie alle tecnologie di oggi, è riuscito finalmente a camminare grazie a una protesi costruita da un dentista. Rimasto solo dal 2017, i veterinari  dell’associazione Friends of the Koala si sono presi cura di lui.

Marley Christian, colei che lo accurava aveva deciso di avvolgere il moncherino di Triumph con calzini e stivaletti da bambola. E così, dopo un po’,  un’azienda americana specializzata in protesi per animali domestici aveva deciso di occuparsi del caso di Triumph lo scorso anno, ma, dopo diversi tentativi, purtroppo non è stata in grado di produrre una protesi. Ma niente fu perduto perché Marley, contatto  un dentista protesista, Jon Doulman, che ascoltando la storia si è offerto di provare a costruire, ed è così che ci è riuscito perfettamente!! Ha semplicemente preso un calco del moncone e  creato un attacco protesico simile a uno stivale fissato con velcro. Ora Triumph e piuttosto felice.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Questa è la vera Inter. Barcellona kapput

A cura di Luigi Rubino Uniti si vince. Nella  grande notte di Champions League, contro una avversario ostico come...

Prof.ssa Angela Procaccini: ’’ Vivere e lavorare all’insegna del Prossimo, della Cultura, della Legalità e della Solidarietà è un impegno che porto avanti ormai...

A cura di Ionela Polinciuc Con l’evoluzione della civiltà umana, alle abilità e competenze primarie (forza fisica, abilità, inventiva)...

Museo Novecento In occasione della FLORENCE ART WEEKpresenta PASSIONE NOVECENTODa Paul Klee a Damien Hirst

Museo Novecento  In occasione della FLORENCE ART WEEKpresenta  PASSIONE NOVECENTODa Paul Klee...

Petrolio: Opec+ taglia produzione

COMUNICATO STAMPA DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI DEL 5-10-22 Petrolio: Opec+ taglia produzione Unc: ora tutti inguaiati!

Commenti recenti