Multa se cammini per strada scrivendo sms: il divieto arriva da New York

– Per ora è solo un proposta di legge di un senatore democratico: a New York la polizia deve poter sanzionare con una multa chi, mentre cammina, è distratto dal suo smartphone perché consulta la segreteria, legge o invia sms, naviga suol web ecc… Un comportamento ormai divenuto comune e diffuso ma che nel frattempo è diventato uno dei fattori che più compromettono la sicurezza di pedoni e automobilisti, causa di incidenti e rallentamento del traffico.Immagine correlata

Il senatore John Liu, eletto nello stato di New York, ha presentato lo scorso 14 maggio la proposta di legge che, se approvata, si tradurrebbe in multe tra i 25 e i 50 dollari. Per i recidivi, sorpresi entro 18 dalla prima sanzione, l’ammenda potrebbe arrivare fino a 250 dollari. E contribuirebbe a modificare il paesaggio umano della Grande Mela, si immaginano meno teste chine sui propri device elettronici e come isolate rispetto al brulicare di una metropoli da 8,5 milioni di abitanti.

Nel testo sono elencati i dispositivi “vietati”: smartphone, assistenti digitali personali, tablet, computer laptop, cercapersone, giochi elettronici, ovvero tutti quei strumenti che, con il loro utilizzo, alterano la percezione di ciò che ci circonda, provocando possibili situazioni di pericolo. Il vecchio telefonino, per contro, si salverebbe: rispondere a una chiamata non obbliga infatti a chinare la testa, si può tranquillamente controllare il flusso stradale e proseguire la conversazione telefonica.

fonte: Auto.it

Written By
More from Redazione

Il delitto di Cogne : quando l’arbitrarietà della giustizia inficia la condanna

Le favole ci insegnano sin da bambini che , alla fine e...
Read More