30 Novembre 2022, mercoledì
Home Arte & Spettacolo Al via 10 laboratori dedicati a bambini e famiglie

Al via 10 laboratori dedicati a bambini e famiglie

COMUNICATO STAMPA

“A tutta scienza!” 

Al via 10 laboratori dedicati a bambini e famiglie per i weekend del Museo Galileo, 

da ottobre fino al 2023


L’iniziativa parte sabato 15 ottobre: i laboratori sono dedicati a tre fasce d’età (dai 5, 7 e 9 anni in su) e si alterneranno lungo sette mesi. Dai materiali e gli agenti atmosferici al mondo degli animali, alla scoperta degli strumenti scientifici, antichi e moderni, per appassionarsi al mondo della scienza.

Firenze, 14 ottobre – Perché le bolle di sapone sono sferiche? Come si usa un cannocchiale? E come si misurano i suoni, o i tuoni e i lampi? Queste e tante altre le curiosità che troveranno risposta nei laboratori del Museo Galileo di Firenze, “A tutta scienza!”, 10 diversi percorsi dedicati ai più piccoli (dai 5, 7 e 9 anni in su), che avranno luogo nel museo fiorentino di piazza dei Giudici dal 15 ottobre 2022 fino a maggio 2023.

Sette mesi di attività per i più giovani, che potranno mettersi in gioco per scoprire aspetti inediti della realtà che ci circonda, imparare a usare gli strumenti scientifici, conoscere i materiali e le leggi fisiche che ci governano, per appassionarsi al mondo della scienza. Dieci percorsi tematici che si snoderanno nei laboratori dedicati e si alterneranno nei fine settimana di ogni mese, divisi nelle diverse fasce di età, per far appassionare bambini e genitori alla scienza e vivere lo spazio museale come un luogo libero, in cui ritornare, per scambiarsi idee e visioni. Conclusione in dolcezza: al termine delle attività tutti i bambini riceveranno una merenda offerta da Mukki.

Per i bambini dai 5 anni in poi sono previsti tre diversi itinerari. Innanzitutto “La scienza delle bolle di sapone” che inaugura il percorso (a partire dal 15 ottobre): il divertimento di sempre troverà la sua spiegazione – perché le bolle sono sferiche e non cubiche, ad esempio – sperimentando le proprietà e le caratteristiche delle lamine saponose, grazie alla realizzazione di bolle di sapone sorprendentemente resistenti. “Costruire la scienza: mattoncini al Museo” (dal 23 ottobre) è il laboratorio didattico per stimolare la creatività di chi vuole divertirsi utilizzando la fantasia e i famosi mattoncini colorati, e imparare nuove tecniche per ricreare alcuni degli strumenti esposti nel museo. Attraverso la lettura animata del brano del Saggiatore di Galileo noto come “favola dei suoni”, invece, i bambini scopriranno i suoni nascosti negli oggetti di tutti i giorni nel laboratorio “Galileo e la favola dei suoni” (dal 6 novembre), imparando l’importanza della curiosità per indagare la realtà che ci circonda.

I laboratori per i bambini dai 7 anni in su sono quattro. “La magia dei giochi ottici” (a partire dal 19 novembre) svelerà il mondo dell’ottica, con il gioco e l’uso di strumenti dal sapore antico come la camera oscura, la lanterna magica, lo zootropio e il taumatropio. Le “Microscopiche scoperte” (dal 30 ottobre) sono dedicate ai futuri biologi, chimici, e non solo: con l’utilizzo di un moderno strumento, i bambini potranno ripercorrere l’affascinante storia delle prime osservazioni microscopiche e rivivere l’emozionante scoperta del mondo infinitamente piccolo delle pulci e delle zanzare. “Gli strumenti di Galileo” (16 ottobre) invita invece a conoscere, appunto, l’uso degli strumenti galileiani, come il cannocchiale e il compasso geometrico e militare. Infine, “Esploratori si diventa” (dal 22 ottobre) racconta le grandi esplorazioni, alla scoperta degli aspetti geografici, antropologici, zoologici e botanici, che potranno essere annotati in un taccuino di viaggio.

Per i più grandi, dai 9 anni in su, sono disponibili tre laboratori. Per fare esperienze ed entusiasmanti scoperte sull’aria che ci circonda, anche se non si vede e non si sente, c’è “Le meraviglie dell’aria e del vuoto” (da sabato 5 novembre): ad esempio, un bicchiere vuoto è realmente vuoto o può considerarsi comunque pieno? “Pioggia, tuoni e lampi!” (dal 29 ottobre) è l’attività per comprendere e guardare con occhi diversi i fenomeni atmosferici, seguita da una visita al museo focalizzata sugli strumenti meteorologici e sulle spettacolari “macchine elettriche”. Infine, in “Come orientarsi”(dal 12 novembre) si confrontano i metodi di orientamento degli animali, capaci di grandi e lunghe migrazioni grazie ai loro sensi, con i principi su cui si basano gli strumenti di navigazione.

Informazioni

https://www.museogalileo.it/it/museo/impara/il-museo-per-tutti/92-a-tutta-scienza-attivita-del-weekend-per-famiglie-2022-2023.html

Costo: € 3,00 + biglietto di ingresso al museo

Prenotazione consigliata: 055 265311 (lunedì-venerdì 9.00-18.00) o weekend@museogalileo.it.

È possibile prenotare l’attività con due mesi di anticipo.

Le famiglie che partecipano a tre appuntamenti non pagano il biglietto d’ingresso per l’ultima ma solo € 3,00 a persona per l’attività didattica (è necessario conservare i biglietti d’ingresso e delle attività effettuate).

Promozione per i soci Unicoop Firenze: dietro presentazione della tessera, i soci hanno diritto all’attività gratuita e al biglietto d’ingresso ridotto (7€, anziché 10€).
Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Il disturbo post traumatico da stress: testimonianza di una ragazza

A cura di Marilena Lombardi Il disturbo post traumatico da stress (PTSD) è una forma di disagio che si...

Alla scoperta di Praga

A cura di Ionela Polinciuc Considerata una delle città più belle d’Europa. Attraversata dal fiume Moldava, la città si...

Mobbing: la persecuzione psicologica sul lavoro

A cura di: DI MAMBRO DOLORES- DOCENTE E PEDAGOGISTA “Sei un incapace, non andrai da nessuna parte se lavori in questo...

Tragedia Ischia: Adesso indaga la Procura

A cura di Ionela Polinciuc A poche ore dalla tragica e devastante colata di fango e massi che ha...

Commenti recenti