24 Settembre 2021, venerdì
Home L'Opinione Green pass tra gioie e dolori: l'economia, forse, riparte

Green pass tra gioie e dolori: l’economia, forse, riparte

Con l’indice Rt che schizza a 1,26 l’approvazione del green pass è l’àncora di salvezza per numerose attività che hanno sofferto la chiusura prolungata imposta dal lockdown. L’obbligo di green pass è meglio della chiusura forzata ma non è una soluzione indolore e avrà un grave impatto sulle attività economiche: secondo le stime restringere l’accesso ai soli possessori del pass rischia di far perdere 1,5 miliardi di fatturato ad attività turistiche e pubblici esercizi, con una perdita di 300 milioni di fatturato per i soli bar e ristoranti. La stima è della Confesercenti, l’associazione che rappresenta 350mila piccole imprese nel commercio, turismo, servizi, artigianato e industria.

I TIMORI– Favorire la massima copertura della popolazione con le vaccinazioni deve essere una priorità spiega Confesercenti – ma non si utilizzi il certificato come arma, penalizzando ancora una volta in modo ingiustificato le imprese. In particolare, i pubblici esercizi che, stando alle indiscrezioni, sarebbero tra i primi a essere sottoposti all’obbligo di green pass». Con il diffondersi della variante Delta, il problema è diventato riuscire a calibrare l’aumento dei contagi con la riapertura delle attività turistiche e di ristorazione, soprattutto ora che è estate. Il timore di un brusco rallentamento rispetto ai segnali positivi che arrivano da mesi, è diventato concreto.

LE STIME DI COLDIRETTI-Sono circa 14 milioni gli italiani sopra i dodici anni che saranno costretti a rinunciare a sedersi al tavolo in bar e ristoranti al chiuso dove possono trovare posto solo le persone che hanno avuto almeno una somministrazione, sono guarite dal Covid nei sei mesi precedenti o hanno un tampone negativo. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sull’impatto delle decisioni della Cabina di Regia in merito all’utilizzo del green pass per incentivare le vaccinazioni e scongiurare nuovi lockdown. La ristorazione – sottolinea la Coldiretti – è tra i settori più colpiti dalla pandemia con i consumi alimentari degli italiani fuori casa che nel 2020 sono scesi al minimo da almeno un decennio con un crack senza precedenti per bar, ristoranti, trattorie e agriturismi che hanno dimezzato il fatturato (-48%) per una perdita complessiva di quasi 41 miliardi di euro nel 2020.

SGOMENTO POLITICO-«Mi auguro non ci siano scelte draconiane, improvvise, imponderate, che escludono la maggioranza degli italiani dal diritto al lavoro, allo spostamento», avverte Salvini. La risposta arriva dalle ministre di Forza Italia, Mariastella Gelmini «il green pass serve per incentivare le vaccinazioni ed evitare possibili nuove chiusure». Ma in serata il leader della Lega rilancia: «Il Green pass domani mattina significa togliere 30 milioni di cittadini italiani il diritto alla vita».

a cura di Maria Parente

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Green pass, il decreto in Gazzetta. Senza Green pass via lo stipendio ma salta la sospensione

Il decreto legge per l'obbligo del Green pass sui luoghi di lavoro, approvato la scorsa settimana in Consiglio dei ministri, è stato pubblicato...

“Moralizzare” la pandemia

A cura di Giuseppe Catapano  Sin dalle sue prime battute, in troppi hanno provato a "moralizzare" la pandemia, a farne...

COMUNICATO STAMPA: al via le riprese di “sartu’ ” la sitcom che coniuga comicità e cucina

Maurizio Mattioli ed Enzo Salvi, esilaranti protagonisti dell’”Italian Comedy” sono i brillanti interpreti di Sartu’, un nuovo format televisivo prodotto dalla “MAX...

Putin, Russia Unita conferma la sua leadership

Il presidente russo Vladimir Putin stima "positivamente" il risultato elettorale del suo partito Russia Unita nelle legislative svoltesi tra venerdì a domenica....

Commenti recenti