14 Aprile 2021, mercoledì
Home Sport Insigne show, grande Napoli. Il Milan non molla

Insigne show, grande Napoli. Il Milan non molla

Nella domenica calcistica, detto della vittoria della Roma nell’anticipo delle 12:30, Il Milan vince a Verona, dove tante volte nella sua storia aveva perso (la fatal Verona…) e resta secondo tornando a + 4 sulla Juventus. Il Napoli, in serata, si è sbarazzato del Bologna. Lunedì la ventiseiesima giornata si chiude con il posticipo Inter-Atalanta

HELLAS VERONA-MILAN 0-2
Il Milan consolida il secondo posto e si porta momentaneamente a -3 dall’Inter capolista. La squadra di Pioli, pur con tante assenze (su tutte quelle di Ibrahimovic e Rebic), offre una prova di carattere e capitalizza al meglio una perfetta punizione di Krunic (al 27°), che sorprende Silvestri mandando la palla sotto l’incrocio, per poi raddoppiare con un bel destro di Dalot al 50°. Il Verona resta a 38 punti ma spreca un’ottima opportunità per accorciare sulla Lazio. 

NAPOLI-BOLOGNA 3-1
C’è chi ha Insigne e chi no. Il Napoli ce l’ha e gode. Certo, non sempre Lorenzo il Magnifico è in buona. Ma quando la testa è solida, le gambe girano. Ed è tutto più semplice.  Due gol, il primo all’8° ad aprire la danze, con un tiro a giro, suo marchio di fabbrica. Il secondo, buono per chiudere tutto, al 76°, dopo un erroraccio di De Silvestri. Nel mezzo tanta qualità. Dopo la prima rete, gli ospiti hanno giocato il miglior calcio. Sono stati sfortunati (palo colpito da Skov Olsen, due miracoli del portiere Ospina, due gol annullati a Palacio) e quando tutto lasciava presagire il pareggio, è arrivato il raddoppio dei padroni di casa. È stato Osimhen, finalmente, a realizzare la sua terza rete in campionato al minuto 65°. Al 73° Soriano ha riaperto la gara ma, come detto, tre minuti dopo Insigne ha richiuso il discorso. Il Napoli allunga sulla Lazio, accomodandosi al sesto posto a quota 47 punti. Il Bologna resta dodicesimo a 28.

Nelle altre gare del pomeriggio, crolla il Torino in casa del Crotone fanalino di coda (prima vittoria per il neo allenatore Serse Cosmi), la Sampdoria butta via la vittoria all’ultimo secondo e tra Fiorentina e Parma viene fuori un pari pirotecnico (inutile per entrambe)


CROTONE-TORINO 4-2
(27° rig. Simy, 45° Mandragora (T), 54° Simy, 80° Reca, 84° Sanabria (T), 94° Ounas)


SAMPDORIA-CAGLIARI 2-2(11° Joao Pedro, 78° Bereszynki (S), 80° Gabbiadini (S), 96° Nainngolan)


FIORENTINA-PARMA 3-3(28° Martinez Quarta, 32° rig.Kucka (P), 42° Milenkovic, 72° Kurtic (P), 90° Valentin Mihaila (P), 94° autogol Iacoponi)

PIERLUIGI CANDOTTI

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Anche in Italia si preparano test per la ripartenza dei concerti

In Spagna sono stati fatti test per far ripartire i concerti  ,a Barcellona si sono tenuti due live di prova, davanti a...

Napoli, la protesta dei lavoratori dello spettacolo: «Noi esclusi anche dai bonus»

I lavoratori dello spettacolo a Napoli sono scesi davanti al teatro Mercadante per manifestare le difficoltà di un settore completamente paralizzato dal...

Riaperture di cinema e teatri, il piano di Franceschini

Il ministro della cultura Dario Franceschini ha illustrato nell’incontro con gli esperti del Comitato tecnico-scientifico, una proposta scritta per riaprire in sicurezza appena sarà...

Calenda a Letta, primarie legittime ma le strade si separano

Enrico Letta segretario del Pd ha rilanciato le primarie per le elezioni amministrative "Le amministrative sono un banco...

Commenti recenti