19 Gennaio 2021, martedì
Home Cultura & Spettacoli "Mi chiamo Francesco Totti", il film sul Capitano debutta alla Festa del...

“Mi chiamo Francesco Totti”, il film sul Capitano debutta alla Festa del Cinema di Roma

Il Direttore Artistico Antonio Monda, d’intesa con Laura Delli Colli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma, e Francesca Via, Direttore Generale, ha annunciato oggi alcune anticipazioni della quindicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, che si svolgerà dal 15 al 25 ottobre 2020 all’Auditorium Parco della Musica. 

AS Roma forward Francesco Totti celebrates after scoring on a free kick during a Serie A soccer match between AS Roma and Parma, at Rome’s Olympic stadium, Sunday, March 17, 2013. (AP Photo/Riccardo De Luca)

Fra le opere della prossima edizione della Festa del Cinema ci sarà “Mi chiamo Francesco Totti” di Alex Infascelli, pluripremiato regista di Almost Blue e S Is for Stanley. È la notte che precede l’addio al calcio e Francesco Totti ripercorre tutta la sua vita, come se la vedesse proiettata su uno schermo insieme agli spettatori. Le immagini e le emozioni scorrono tra momenti chiave della sua carriera, scene di vita personale e ricordi inediti. Un racconto intimo, in prima persona, dello sportivo e dell’uomo. Diretto da Alex Infascelli, soggetto e sceneggiatura di Alex Infascelli e Vincenzo Scuccimarra, il film è tratto dal libro Un Capitano scritto da Francesco Totti con Paolo Condò (edito da Rizzoli). Prodotto da Lorenzo Mieli, Mario Gianani e Virginia Valsecchi, una produzione The Apartment e Wildside, entrambe del gruppo Fremantle, con Capri Entertainment, Fremantle, con Vision Distribution e Rai Cinema, in collaborazione con Sky e Amazon Prime Video. Sarà distribuito da Vision Distribution nelle sale italiane, che ne curerà anche le vendite internazionali.

Nel corso della prossima edizione, la Festa del Cinema ospiterà alcuni film della Selezione Ufficiale 2020 del Festival di Cannes in un evento speciale dedicato alla celebre manifestazione francese: i titoli saranno presentati dal Delegato Generale Thierry Frémaux.

La quindicesima edizione della Festa del Cinema presenterà al pubblico due pietre miliari del cinema italiano: In nome della legge di Pietro Germi, nella versione restaurata da CSC – Cineteca Nazionale, e Padre padrone di Paolo e Vittorio Taviani, restaurato da CSC – Cineteca Nazionale e Istituto Luce Cinecittà.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Viaggiare in Gran Bretagna dopo l’uscita dall’UE, quali cambiamenti ci saranno?

La Gran Bretagna, dal 1° gennaio non fa parte più nell’Unione Europea. In questo momento certamente, con la variante Covid, è sconsigliato...

Takagi e Ketra, il nostro sogno? Duettare con Vasco Rossi

Il duo Takagi e Ketra, negli ultimi anni, stanno spopolando cantando con tanti artisti italiani, come Arisa, Tommaso Paradiso, Elisa, fino ad...

Enpa, lo scorso anno è aumentato l’adozione degli animali

L'Ente Nazionale Protezione Animali (Enpa) ha dichiarato una bellissima notizia negli ultimi giorni. Lo scorso anno, in piena pandemia, in Italia sono stati...

Covid: chi paga per il contagio al lavoro

E’ compito dell'Inail tutelare il lavoratore rimasto contagiato dal Covid nel luogo di lavoro e nel tragitto casa-lavoro. Vengono ritenuti infortuni, infatti, anche i casi...

Commenti recenti