20 Settembre 2021, lunedì
Home Consulente di Strada Novità nella legge del bilancio 2020

Novità nella legge del bilancio 2020

Quali novità per la formazione nella Legge di bilancio 2020 ?

Nella legge di bilancio in base al testo approvato dal Parlamento è disposta la proroga per il 2020 del credito d’imposta per le spese di formazione del personale dipendente , finalizzate all’acquisizione o al consolidamento delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale previste dal « Piano Nazionale Impresa 4.0 ». Oltre alla proroga sono previste altresì delle modifiche all’agevolazione, disposte in sede di conversione in legge del decreto fiscale.

La misura del credito è differenziata in base alle dimensioni dell’impresa:

  • per le piccole imprese 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 300.000 euro;
  • per le medie imprese 40%  delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 250.000 euro;
  • per le grandi imprese 30% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 250.000 euro.

Risultato immagini per blancio 2020"

La misura del credito d’imposta è comunque aumentata per tutte le imprese, fermi restando i limiti massimi annuali, al 60% nel caso in cui i destinatari delle attività di formazione ammissibili rientrino nelle categorie dei lavoratori dipendenti svantaggiati o ultra svantaggiati come definite dal decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali 17 ottobre 2017.
Non possono fruire dell’agevolazione le imprese:

  • in difficoltà così come definite dall’articolo 2, punto 18), del regolamento (UE) n. 651/2014;
  • destinatarie di sanzioni interdittive.

Condizione per poter fruire del credito d’imposta è che l’impresa:

  • non sia destinataria di sanzioni interdittive (art. 9, comma 2, del D.lgs. 231/2001);
  • e risulti in regola con le normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e con gli obblighi di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori.

Il credito d’imposta è utilizzabile in compensazione, a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di sostenimento delle spese ammissibili.
Restano ferme, per quanto compatibili, le disposizioni previste dal DM 4.5.2018 ad eccezione della condizione  riguardante la stipula e il deposito dei contratti collettivi aziendali o territoriali presso l’Ispettorato territoriale del lavoro competente.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA: al via le riprese di “sartu’ ” la sitcom che coniuga comicità e cucina

Maurizio Mattioli ed Enzo Salvi, esilaranti protagonisti dell’”Italian Comedy” sono i brillanti interpreti di Sartu’, un nuovo format televisivo prodotto dalla “MAX...

Putin, Russia Unita conferma la sua leadership

Il presidente russo Vladimir Putin stima "positivamente" il risultato elettorale del suo partito Russia Unita nelle legislative svoltesi tra venerdì a domenica....

Al via da oggi con la terza dose. In Israele, l’efficacia torna al 95%

L'Italia parte oggi con la terza dose per le persone immunocompromesse, trapiantati e malati oncologici con determinate specificità, circa tre milioni di...

Alitalia pubblica il bando per la cessione del marchio

Parte la gara per la cessione del brand Alitalia. La società in amministrazione straordinaria ha infatti pubblicato su diversi quotidiani l'invito agli...

Commenti recenti