30 Novembre 2022, mercoledì
Home Consulente di Strada Si può licenziare un dipendente raccomandato?

Si può licenziare un dipendente raccomandato?

Ebbene, secondo i giudici supremi, il contratto di lavoro che trae origine da un reato – quello appunto di abuso di ufficio – è nullo. Non è pertanto possibile tutelare le aspettative del dipendente che, ormai inquadrato, fa affidamento su un guadagno fisso e magari, nel frattempo, si è sposato e ha contratto un mutuo sulla casa.

Attenzione!

Assunzione ottenuta grazie a una raccomandazione. Nel privato non si tratta di un illecito: ciascun datore di lavoro è libero di assumere chi vuole e di dargli gli incarichi che preferisce, a patto ovviamente che gli garantisca una retribuzione proporzionata alle mansioni, secondo quanto stabilito dai contratti collettivi. Ma nel settore pubblico c’è un ostacolo insormontabile: l’articolo 97 della Costituzione stabilisce che ai posti nella Pubblica Amministrazione si accede solo tramite concorso. E falsificare le carte di una gara e della conseguente valutazione dei candidati integra un reato.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Il disturbo post traumatico da stress: testimonianza di una ragazza

A cura di Marilena Lombardi Il disturbo post traumatico da stress (PTSD) è una forma di disagio che si...

Alla scoperta di Praga

A cura di Ionela Polinciuc Considerata una delle città più belle d’Europa. Attraversata dal fiume Moldava, la città si...

Mobbing: la persecuzione psicologica sul lavoro

A cura di: DI MAMBRO DOLORES- DOCENTE E PEDAGOGISTA “Sei un incapace, non andrai da nessuna parte se lavori in questo...

Tragedia Ischia: Adesso indaga la Procura

A cura di Ionela Polinciuc A poche ore dalla tragica e devastante colata di fango e massi che ha...

Commenti recenti