Viaggi e pacchetti turistici: come funziona in caso di rinuncia o cancellazione?

1.Ho acquistato un pacchetto turistico ma sono costretto a rinunciare, quali sono i miei diritti?
Nel caso in cui il viaggiatore sia impossibilitato a partire per espresso provvedimento dell’autorità o perché si trova in quarantena con sorveglianza attiva ovvero in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva, e debba quindi rinunciare al viaggio, può recedere dal contratto di pacchetto turistico: l’organizzatore può offrire al viaggiatore un pacchetto sostitutivo di qualità equivalente, superiore o inferiore con restituzione della differenza di prezzo in denaro, può erogare un rimborso in denaro oppure può emettere un voucher (da utilizzare entro un anno dall’emissione) di importo pari al rimborso spettante. È l’organizzatore a poter scegliere tra pacchetto sostitutivo, rimborso in denaro o voucher.
In quanto tempo riceverò il rimborso/voucher?
In primo luogo è necessario comunicare all’organizzatore la propria impossibilità a viaggiare; tale comunicazione dovrà essere effettuata entro 30 giorni dalla cessazione della causa impeditiva, allegando il contratto di pacchetto. Entro 30 giorni dalla comunicazione, il vettore dovrà procedere alla corresponsione del rimborso o all’emissione del voucher.

2. Ho acquistato un pacchetto turistico ma l’agenzia/organizzatore lo ha cancellato a causa dell’emergenza sanitaria in corso. Quali sono i miei diritti?
Se è l’organizzatore a cancellare/annullare il pacchetto, si ha diritto al rimborso o ad un pacchetto sostitutivo di qualità equivalente o superiore o inferiore con restituzione della differenza di prezzo in denaro oppure ad un voucher (da utilizzare entro un anno dall’emissione); la scelta è rimessa all’organizzatore. La legge 24 aprile 2020 n. 27 dispone infatti che il voucher assolve gli obblighi di rimborso e non richiede alcuna forma di accettazione da parte del destinatario.
In quanto tempo riceverò il rimborso/voucher dall’agenzia?
Il rimborso sarà corrisposto e il voucher sarà emesso appena ricevuti i rimborsi o i voucher dai singoli fornitori di servizi e comunque non oltre sessanta giorni dalla data prevista di inizio del viaggio.

3. Ho rinunciato al pacchetto turistico che avevo prenotato; il tour operator ha deciso di emettere un voucher per il prezzo della vacanza, ma io non ho ancora saldato il conto per intero. Devo per forza pagare tutto, prima di ricevere il voucher?
No; il viaggiatore non è tenuto a procedere al saldo ed ha diritto alla restituzione delle somme già corrisposte. Se hai versato un acconto pari al 15% del prezzo totale del pacchetto e ricevi un voucher, l’importo del voucher dovrà essere pari al 15% del costo totale del pacchetto.

4. Ho prenotato un pacchetto turistico presso un tour operator con sede in un altro paese dell’UE ma a causa del divieto italiano di mettersi in viaggio, non sono potuto partire. Ho comunque diritto al rimborso/buono?
Riteniamo che in questo caso i cittadini italiani abbiano diritto al rimborso in quanto il divieto di mettersi in viaggio/divieto di ingresso in un Paese, costituiscano una circostanza eccezionale non imputabile al viaggiatore che rende impossibile usufruire della prestazione.

5. Ho prenotato un pacchetto turistico per agosto – posso recedere gratuitamente?
È possibile cancellare gratuitamente soltanto viaggi relativamente ai quali si configura un’impossibilità sopravvenuta perché ci si trova in quarantena con sorveglianza attiva ovvero in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva o a causa di espressi provvedimenti adottati dalle competenti autorità. Ad agosto tale possibilità sarà effettiva solo se si verificano gli impedimenti suddetti o se i divieti attualmente vigenti e nei paesi di destinazione saranno prorogati fino a comprendere le rispettive date di partenza o soggiorno. Nel caso in cui non intervenga alcun impedimento sanitario o misura restrittiva tale da influire sull’esecuzione del pacchetto, l’eventuale recesso sarà regolato dalle condizioni contrattuali accettate al momento dell’acquisto e il viaggiatore sarà tenuto al pagamento di una penale se prevista dalle condizioni e nelle modalità indicate nelle stesse.

6. Ho prenotato un pacchetto turistico con partenza alla fine di settembre e per il quale ho versato solo un acconto. Ora l’organizzatore mi chiede di pagare il saldo – posso rifiutarmi di pagare?
Poiché attualmente il viaggio risulta possibile, il pagamento del saldo andrebbe effettuato perché a ciò si è contrattualmente tenuti. Data l’incertezza della situazione ed il suo continuo evolversi, consigliamo di contattare l’organizzatore per iscritto e verificare la possibilità di poter posticipare il pagamento del saldo.  

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Gualtieri dice no ad una manovra restrittiva

Ai miei colleghi “ho detto che una manovra restrittiva sarebbe controproducente e stiamo...
Read More