Putin: “Sviluppare un sistema internazionale di informazioni a prova di spia”

Altro che riedizione della guerra fredda. La cacciata dell’uomo della Cia a Berlino voluta dalla cancelliera tedesca Angela Merkel e comunicata direttamente al presidente Usa Barack Obama ha offerto a Vladimir Putin, presidente della Federazione russa, l’opportunità di mettere a segno un colpo diplomatico. Il capo del Cremlino ha infatti  annunciato la sua intenzione di  sviluppare “congiuntamente un sistema capace di garantire la sicurezza delle informazioni internazionali”. Putin ha definito “il ciberspionaggio, non soltanto una manifesta ipocrisia tra alleati e partner, ma anche un attacco diretto contro la sovranità e una violazione dei diritti umani, nonché un’intromissione nella vita privata altrui. Perciò non “Non vediamo l’ora di sviluppare, in modo congiunto, un sistema internazionale di sicurezza informatica”, ha aggiunto Putin. Prima della sua partenza per un lungo viaggio di lavoro in America Latina, ieri sera, Vladimir Putin ha discusso della situazione in Ucraina con i membri permanenti del Consiglio di sicurezza russo, organo consultivo del presidente della Federazione russa su questioni di sicurezza nazionale. Secondo il servizio stampa del Cremlino, il presidente ha affrontato il problema del “crescente numero di rifugiati” in arrivo in Russia dall’Est ucraino, come anche le questioni legate alla sua visita a Cuba, Argentina e Brasile.

Written By
More from genteattiva

Gigi Buffon e Ilaria D’Amico: lui smentisce… ma non convince

Una smentita, fatta a mezza bocca. “Attapirato” da Valerio Staffelliper Striscia La Notizia, Gigi Buffonazzarda una mezza smentita in...
Read More