15 Maggio 2021, sabato
Home Italia Economia Studi professionali digitalizzati

Studi professionali digitalizzati

Carta addio, benvenute conservazione sostitutiva dei documenti, gestione elettronica documentale e attivazione di portali ed extranet negli studi professionali. In base a un’indagine del Politecnico di Milano – School of Management, Osservatorio Ict & Professionisti, circa un terzo dei commercialisti si è dichiarata intenzionata ad adottare, nei prossimi 2-3 anni, una «soluzione di dematerializzazione» dei documenti (si tratterebbe di circa 38 mila su una community di 115 mila), con effetti per quasi un milione di imprese. Si tratta di una partita tutta da giocare, visto che, secondo il Politecnico, ci sono ancora 45 miliardi di documenti «business», ovvero 600 miliardi di fogli, che possono essere trasferiti in digitale, con possibili risparmi per 12 mld di euro l’anno (in costi di cancelleria), 10 miliardi di ore di lavoro in meno, riducendo le emissioni di Co2 di circa 4 milioni di tonnellate.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Più di 70 mila imprese rischiano di chiudere, quasi 20 mila al Sud

Sono a forte rischio di espulsione dal mercato 73.200 imprese italiane tra 5 e 499 addetti, il 15% del totale, di cui quasi...

COMUNICATO STAMPA

PREMIO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PER LA POESIA E LA NARRATIVA“MARIA DICORATO” L’Associazione Pro(getto) Scena Edition ETS nasce con l’obiettivo...

Draghi:”Bisogna investire sulle donne e sulla possibilità di avere figli”

"Un'Italia senza figli è un'Italia che non crede e non progetta. È un'Italia destinata lentamente a invecchiare e scomparire.

Commenti recenti