5 Febbraio 2023, domenica
Home L'Opinione Prescrizione debiti: Dalla rubrica A.U.G.E., Dott.ssa Mariarosaria Rusciano ci risponde

Prescrizione debiti: Dalla rubrica A.U.G.E., Dott.ssa Mariarosaria Rusciano ci risponde

A cura di Ionela Polinciuc

Quando vanno in prescrizione i debiti con l’Agenzia delle Entrate??

” In linea generale, tutte le imposte e le tasse riscosse dall’agenzia delle entrate, e quindi dovute allo stato, si prescrivono in 10 anni. L’IRPEF è l’imposta sui redditi che versano annualmente le persone fisiche, ossia i privati cittadini, e le società di persone (sas, snc e società semplici). Secondo la tesi tradizionale, l’IRPEF va in prescrizione dopo 10 anni a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello in cui tale imposta è dovuta. Per esempio, l’IRPEF del 2022 cade in prescrizione il 31 dicembre 2032, dieci anni esatti dopo il 1° gennaio 2023. L’IRES è l’imposta che grava sulle società di capitali (spa, srl, sapa). anch’essa è un’imposta erariale da versare ogni anno. Vale quindi quanto detto per l’IRPEF: l’IRES va in prescrizione dopo 10 anni che decorrono dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello in cui l’imposta è dovuta.

L’iva è un’imposta erariale di derivazione comunitaria. anch’essa segue la regola generale della prescrizione in 10 anni decorrenti dall’anno successivo a quello d’imposta. Come tutte le imposte dovute allo stato, anche l’imposta di registro, di bollo e ipotecaria si prescrivono in 10 anni.

Comunemente chiamato «canone rai», l’imposta sulla detenzione di apparecchi radiotelevisivi è dovuta allo stato e quindi cade in prescrizione dopo 10 anni. Come anticipato, il bollo auto è un’imposta regionale, di norma quindi riscossa dalle singole regioni. Alcune regioni però hanno delegato tale compito all’agenzia delle entrate, ma ciò non ha trasformato la natura dell’imposta in questione. dunque, vale la regola applicabile a tutti i tributi dovuti agli enti locali per i quali si applica la prescrizione breve. Risultato: il bollo auto si prescrive in tre anni, decorrenti dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello in cui l’imposta è dovuta. Per completezza, ricordiamo che le imposte dovute a comuni, regioni e province vanno in prescrizione dopo 5 anni e ciò vale anche per le relative cartelle esattoriali. Questa è dunque la regola per IMU, TARI, TOSAP, ecc.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Oroscopo per oggi 5 febbraio 2023

Ariete (21 marzo-19 aprile) La crescita è possibile quando ti senti sicuro di te stesso. Circonda la tua vita...

Oroscopo per oggi 4 febbraio 2023

Ariete (21 marzo-19 aprile) Potresti ottenere un carico di lavoro aggiuntivo sul posto di lavoro o potrebbe essere necessario...

La giusta mentalità per il successo personale: Risponde Dott.ssa Di Mambro Dolores

A cura di Ionela Polinciuc Dott.ssa Di Mambro Dolores - pedagogista e docente: La giusta mentalità per il successo...

Telefonata anonima annuncia attentato a Bologna

A cura di Ionela Polinciuc “A Bologna ci sarà un grave attentato per i fatti relativi a Cospito”. È...

Commenti recenti