6 Ottobre 2022, giovedì
Home Sport Gigione Maresca: ''Mi piacerebbe vedere un calcio più romantico con la libertà...

Gigione Maresca: ”Mi piacerebbe vedere un calcio più romantico con la libertà di espressione e tecnica attraverso il talento di grandi calciatori.”


A cura di Antonio Formisano


Abbiamo intervistato l’Editorialista Positanonews e noto giornalista televisivo campano Gigione Maresca.


Il calcio è cambiato cosa ti aspetti da questo campionato?

Un anno di ripresa del calcio giocato. Le grandi hanno fatto un mercato di potenzialità degli organici prendendo calciatori stranieri funzionali al tipo di gioco e secondo criteri dei propri tecnici.

Mi piacerebbe vedere un calcio più romantico con la libertà di espressione e tecnica attraverso il talento di grandi calciatori. Poco calcio difensivo e più calcio propositivo.

Vedi una squadra favorita?

La Juve è sempre la squadra da battere per storia tradizione e voglia di ritornare a vincere . Allegri ha puntato su giocatori di esperienza e al ritorno di Pogba. Darà filo da torcere a Pioli e forse al Napoli. Inter da valutare ancora meglio. Perde il solito derby con tante difficoltà difensive.

In quale posizione credi possa arrivare il Napoli?

L’anno scorso vince lo scudetto il Milan per mancata concretezza dell’Inter e i passi falsi azzurri. La Juve mai in corsa e rossoneri costanti. Gli azzurri di Spalletti in queste 5 giornate hanno fatto vedere gioco goals forte personalità e bellezza di grande gioco efficace. Credo sicuramente nelle prime quattro di Champions per una impostazione di gioco più verticale e vincente.

Quali i giocatori che ti hanno impressionato di più?


Un tuo pensiero su rinnovamento nuova gestione e il trio De Laurentiis Giuntoli Spalletti.

Un calciomercato senza soldi con i pagherò non permette una giusta programmazione e non si conquistano grandi traguardi tecnici.
Il Napoli ha scelto calciatori tecnici e di forte potenzialità futura puntando al ridimensionamento degli ingaggi.
Cede i top player e puntando su gioventù di talento ha fatto una scelta coraggiosa .
L’Uomo mercato è Giuntoli che ha preso Kim e “Kvara” oltre Oliveira esterno in alternativa a Mario Rui riconfermando l’ossatura dell’anno scorso.
Cedendo esuberi e calciatori non funzionali al progetto azzurro.
Raspadori e Simeone due chicche per l’attacco.
I tifosi in subbuglio con polemiche assurde coniano la moneta A16 per far vendere la società a un presidente che dal suo magico cilindro porta rinnovamento con forze fresche. Con sua esperienza imprenditoriale resiste a tutto e rientra con le vendite da investimenti importanti riducendo prima il monte ingaggi del 50% . Voci e ambiente ostili non ostacolano il lavoro del trio De Laurentiis Giuntoli e Spalletti. Si crea un nuovo gruppo di lavoro con le fatiche del precampionato . Il mister adesso può puntare a forti ambizioni agonistiche di prestigio avendo la fiducia dell’ambiente e soprattutto dal presidente più europeo che mai.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Questa è la vera Inter. Barcellona kapput

A cura di Luigi Rubino Uniti si vince. Nella  grande notte di Champions League, contro una avversario ostico come...

Prof.ssa Angela Procaccini: ’’ Vivere e lavorare all’insegna del Prossimo, della Cultura, della Legalità e della Solidarietà è un impegno che porto avanti ormai...

A cura di Ionela Polinciuc Con l’evoluzione della civiltà umana, alle abilità e competenze primarie (forza fisica, abilità, inventiva)...

Museo Novecento In occasione della FLORENCE ART WEEKpresenta PASSIONE NOVECENTODa Paul Klee a Damien Hirst

Museo Novecento  In occasione della FLORENCE ART WEEKpresenta  PASSIONE NOVECENTODa Paul Klee...

Petrolio: Opec+ taglia produzione

COMUNICATO STAMPA DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI DEL 5-10-22 Petrolio: Opec+ taglia produzione Unc: ora tutti inguaiati!

Commenti recenti