16 Maggio 2022, lunedì
Home Consulente di Strada Rinnovo contratto a termine: a quali condizioni?

Rinnovo contratto a termine: a quali condizioni?

Un contratto lavorativo può essere prorogato o rinnovato, però bisogna distinguere tra proroghe e rinnovi: in caso di proroga, il rapporto prosegue senza soluzione di continuità, mentre per i rinnovi bisogna rispettare un periodo di pausa, detto periodo cuscinetto, pari a 10 giorni dalla scadenza di un contratto di durata fino a 6 mesi, 20 giorni dalla scadenza di un contratto di durata superiore a 6 mesi. 

Il rinnovo del contratto a termine deve essere sottoscritto dal dipendente e devono essere sempre indicate le causali.

Le causali sono le motivazioni per cui un contratto di lavoro può essere prorogato. La normativa sul contratto a termine prevede le seguenti causali: esigenze temporanee e oggettive, estranee all’ordinaria attività, oppure esigenze di sostituzione di altri lavoratori; esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili, dell’attività ordinaria; specifiche esigenze individuate dai contratti collettivi di lavoro (causale introdotta dal decreto Sostegni bis). Ci sono alcune situazioni in cui non è necessario indicare le causali, quali ad esempio se il contratto a termine stipulato è stagionale oppure per le start up innovative, per 4 anni dalla costituzione, oppure per il più limitato periodo previsto per le start up già esistenti.In base alla normativa Covid, è possibile, sino al 31 dicembre 2021, prorogare o rinnovare contratti a tempo determinato, senza indicare causali per un periodo massimo di 12 mesi, per una sola volta o nel rispetto di durata massima di 24 mesi. 
Inoltre, per prorogare o rinnovare il contratto, è necessario un consenso scritto del lavoratore. 
Il limite massimo di durata di un contratto a termine è di 24 mesi, indipendentemente dai periodi di interruzione tra un contratto e l’altro. Il limite di 24 mesi non è applicato a contratti stagionali né a contratti a termine aventi ad oggetto, in via esclusiva, lo svolgimento di attività di ricerca scientifica.Il limite di 24 mesi può essere derogato, aggiungendo ulteriori 12 mesi tramite la cosiddetta deroga assistita.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Serie A: Cagliari-Inter 1-3, nerazzurri restano a -2 dal Milan

L'Inter ha battuto il Cagliari 3-1 nel posticipo serale della 37/a giornata della Serie A. I nerazzurri, a quota...

La Finlandia chiede di entrare nella Nato, la Svezia lo farà martedì. Turchia: ‘Stop al sostegno al Pkk’

La Finlandia ha chiesto ufficialmente l'ingresso nella Nato: "E' una nuova era si apre", dice il presidente Niinisto. Per...

Governo: Letta e Conte blindano Draghi ma l’Ucraina divide la maggioranza

Malgrado l'appello all'unità del leader del Pd, che si sente sicuro che la maggioranza arriverà alla fine della legislatura, nella compagine di...

La Russia ha nazionalizzato le fabbriche Renault

Renault ha annunciato che venderà la propria quota di maggioranza in Avtovaz a un istituto di scienze russo, aggiungendo che l'operazione comprende peroò un'opzione di sei anni...

Commenti recenti