24 Luglio 2021, sabato
Home Sport Euro 2020. Sarà Austria-Italia agli ottavi. Danimarca, che impresa!

Euro 2020. Sarà Austria-Italia agli ottavi. Danimarca, che impresa!

L’Austria vince e si regala l’Italia agli ottavi di finale, l’Ucraina spera nel ripescaggio tra le quattro migliori terze. A Bucarest, gli uomini di Shevchenko si arrendono per 1-0 e concludono il girone C di Euro 2020 con soli tre punti (e differenza reti negativa), che rischiano di non essere sufficienti per accedere alla fase ad eliminazione diretta.
L’Ucraina paga un approccio troppo passivo, con un primo tempo a senso unico in favore degli uomini di Foda in cui è Baumgartner l’assoluto protagonista. Il trequartista austriaco va a terra nella propria area dopo uno scontro aereo con Zabarnyi ma, pochi minuti più tardi, è l’autore del gol del vantaggio. Sul corner battuto da capitan Alaba, il duello con il difensore ucraino si ripropone ma il numero 19 beffa con la punta Bushchan e porta avanti i suoi al 21′.

MACEDONIA DEL NORD-OLANDA 0-3

Nell’altra gara del gruppo C l’Olanda travolge la Macedonia del Nord. 3-0 il risultato finale. Apre Depay al 24°, poi sale in cattedra Wijnaldum autore di una doppietta (al 51° e al 58°). Gli orange chiudono primi nel girone
L’Italia, dunque, conosce finalmente il suo avversario di sabato a Wembley: è l’Austria. Certo non è la tradizione il loro punto di forza visto che ieri per la prima volta da 39 anni hanno superato le fasi a gironi di uno dei maggiori tornei. L’ultima volta fu al Mondiale 1982: quando ad alzare la Coppa alla fine fu proprio l’Italia. 
Difendere e ripartire
La squadra austriaca nelle tre partite giocate finora ha realizzato quattro gol, subendone tre. Il top player della nazionale di Franco Foda, tedesco di padre veneziano, è David Alaba, ex terzino sinistro ormai riconvertito al ruolo da centrale (ma non con gli stessi risultati).  Altro uomo di punta il centrocampista del Lipsia Marcel Sabitzer.Occhio pure al giovane trequartista  Christoph Baumgartner, che ieri ha mandato l’Ucraina all’inferno. C’è pure Marko Arnautovic, interista di passaggio, tra quelli che possono farci male.  L’Austria è una squadra che sa difendersi con ordine per poi punire gli avversari in rapide ripartenze. Non ha però grande talento o velocità. Nella fase a gironi ha presentato  un 3-5-2 contro l’Ucraina e un 4-4-2 contro Olanda e Macedonia del Nord. Ma gioca anche con il 5-3-2. Contro l’Italia tornerà di certo di moda il modulo più abbottonato. 
LE ALTRE GARE

GRUPPO B FINLANDIA-BELGIO 0-2

Il Belgio vince 2-0 contro la Finlandia nell’ultima giornata della fase a gironi di Euro 2020 e si qualifica per gli ottavi da primo del gruppo B a punteggio pieno. Trascinato da Lukaku, autore del raddoppio nel finale dopo un gol annullato, e aiutato dall’autogol del portiere Hradecky che aveva sbloccato il risultato, condanna i finlandesi al terzo posto, per la contemporanea vittoria della Danimarca sulla Russia. La differenza di qualità tra le due squadre si nota ma la Finlandia tiene botta in un primo tempo ordinato.
La difesa fa un ottimo lavoro e Hradecky è il migliore in campo: il portiere si supera al 42′ salvando un gol già fatto da Doku. Il Belgio pericoloso soprattutto sul finale di frazione e vicino al vantaggio: l’occasione più importante è quella di De Bruyne, con il quasi autogol di Arajuuri e il miracolo dell’estremo difensore.

La Finlandia continua a fare il suo nel secondo tempo: con un orecchio all’altra gara del girone, sa di dover difendere il pareggio perchè le basterebbe. Il Belgio non si danna l’anima ma neanche regala nulla. Alla minima distrazione finlandese, sa di poter sorprendere: infatti al 58′ arriva il tiro di prima di Hazard, parato basso da Hradecky.
Il portiere tiene in piedi le speranze, pochi minuti dopo, con il salvataggio sulla conclusione dello stesso fantasista. La squadra del ct Martinez meriterebbe il vantaggio ma al 65′ Lukaku si vede annullare una rete per fuorigioco millimetrico, dopo la revisione del Var. Il muro della Finlandia crolla al 74′ e a tradirlo è proprio il suo miglior uomo: l’1-0 è autogol del portiere, che smanaccia in porta il colpo di testa di Vermaelen su corner.Crollata la barricata, il Belgio dilaga e all’81′ Lukaku si toglie la soddisfazione di segnare il gol del 2-0 negatogli prima. La Finlandia chiude terza il gruppo B per differenza reti ma con nulle possibilità di ripescaggio.

RUSSIA-DANIMARCA 1-4

Nell’altra gara del girone, goleada della Danimarca ai danni della Russia.4-1 il risultato finale con reti di Damsgaard al 38°, Poulsen (59°), Christensen (79°) e Maehle all’82°. Il gol della bandiera per i russi è stato realizzato da Dzyuba su rigore al 70°. La Danimarca si qualifica con soli tre punti.

PIERLUIGI CANDOTTI

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Green pass tra gioie e dolori: l’economia, forse, riparte

Con l'indice Rt che schizza a 1,26 l'approvazione del green pass è l'àncora di salvezza per numerose attività che hanno sofferto la...

Comunicato stampa: Premio Castello Sotto Le Stelle 2021

Aci Castello. Grande attesa per il Premio Castello Sotto Le Stelle 2021, in programma giovedì 22 luglio alle...

Tokyo: Buongiorno Italia; via alle gare, Malagò parla al Cio

A due giorni dalla cerimonia inaugurale, Tokyo 2020 è già partita con il prologo delle sue gare e a dare il via...

Letta tira dritto sul ddl Zan e il Pd fa muro contro gli attacchi di Renzi

Dalla giustizia al ddl Zan, Matteo Renzi ha ormai messo nel mirino il Partito Democratico e il suo segretario, Enrico Letta.

Commenti recenti