15 Maggio 2021, sabato
Home Italia Economia "Non è il momento di licenziare ma di vaccinare"

“Non è il momento di licenziare ma di vaccinare”

Maurizio Landini leader della Cgil in un intervista a “Rainews” sostiene che bisogna incentivare strumenti alternativi ai licenziamenti:contratti solidarietà, cassa integrazione, contratti di espansione.

“Oggi è il momento di vaccinare i lavoratori, non di licenziarli, bisogna vaccinare prima gli anziani e le persone fragili e poi in poco tempo bisogna vaccinare tutti i lavoratori”

La condizione per uscire dalla crisi è combattere il virus e cercare di ripartire, ma per farlo bisogna continuare a proteggere il lavoro e il paese.

Lo smart working deve essere regolato dentro i contratti nazionali di lavoro. Penso che ognuno di noi da qui in vanti dovrà avere la capacità e le competenze si di lavorare a distanza, sia di lavorare in presenza. Alle stesse persone sarà chiesto di avere questa competenza. I contratti nazionali di lavoro debbono regolare questa prestazione perché le persone devono avere gli stessi diritti, sia se lavorano a distanza, sia se lavorano in presenza”, ha detto ancora il leader della Cgil.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Più di 70 mila imprese rischiano di chiudere, quasi 20 mila al Sud

Sono a forte rischio di espulsione dal mercato 73.200 imprese italiane tra 5 e 499 addetti, il 15% del totale, di cui quasi...

COMUNICATO STAMPA

PREMIO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PER LA POESIA E LA NARRATIVA“MARIA DICORATO” L’Associazione Pro(getto) Scena Edition ETS nasce con l’obiettivo...

Draghi:”Bisogna investire sulle donne e sulla possibilità di avere figli”

"Un'Italia senza figli è un'Italia che non crede e non progetta. È un'Italia destinata lentamente a invecchiare e scomparire.

Commenti recenti