14 Aprile 2021, mercoledì
Home Sport Under 21, inizio in salita. Due rossi e un autogol

Under 21, inizio in salita. Due rossi e un autogol

In Slovenia l’Italia Under 21 debutta all’Europeo di categoria pareggiando 1-1 con la Repubblica Ceca nella prima sfida del girone B, di cui fanno parte anche Spagna e Slovenia (oggi 3-0). Gli azzurrini, privi di due titolari, sfideranno le Furie Rosse campioni in carica sabato a Maribor.

La squadra di Nicolato, arrivata alla qualificazione dopo una facile vittoria sul Lussemburgo, prosegue con il buon momento e, dopo aver subito le iniziative offensive della vivace squadra ceca, riesce a sbloccare con Scamacca, abile a sfruttare l’assist perfetto di Cutrone e a battere Jedlicka nell’unica vera occasione da rete costruita dall’Italia nel primo tempo.

Nella ripresa altre due occasioni per Maggiore e per lo stesso Scamacca. Al 70’ pareggoano i cechi, ma Lingr è in fuorigioco di poco e l’arbitro annulla. Poco dopo Zappa, di destro, sfiora il raddoppio prima di lasciare il campo insieme a Capitan Cutrone (entrano Bellanova e Raspadori). Al 75’ Maggiore è sfortunato e devia alle spalle di Carnesecchi una punizione tesa che vale l’1-1. All’84’ Tonali rimedia un rosso diretto: molto nervoso, commette due falli contemporaneamente su Sasinka sotto gli occhi dell’assistente dell’arbitro. Ma l’Italia non ci sta e un colpo di testa di Scamacca impegna Jedlicka in un difficile intervento con i piedi. Allo scadere è Bellanova che dal limite dell’area piccola manca il colpo del ko. Poco dopo è Sala a non inquadrare il bersaglio. C’è spazio anche per il pesantissimo secondo giallo a Marchizza, che lascerà Nicolato privo di due titolari per il big match con la Spagna.
LE DICHIARAZIONI DEL MISTER NICOLATO
Paolo Nicolato non esce contento dallo stadio sloveno di Celje dopo l’1-1 con la Repubblica Ceca e a caldo recrimina anche un po’ per ‘la sfortuna’. “Tanti giocatori non hanno la tenuta per l’intera partita e forse si poteva fare un po’ meglio ma non mi posso dire insoddisfatto della prestazione”, ha detto il tecnico della Under 21 ai microfoni della Rai. “Anche in dieci siamo stati bravi a creare delle occasioni e sfortunato nelle conclusioni – ha aggiunto -. Le due espulsioni? Sono cose che capitano giocando. Non ho visto bene gli episodi ma dobbiamo accettarle, con le loro conseguenze in vista della prossima partita. Va bene anche il pareggio, anche se avremmo preferito prendere tre punti. La prossima partita dobbiamo cercare di dare comunque il meglio”

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Anche in Italia si preparano test per la ripartenza dei concerti

In Spagna sono stati fatti test per far ripartire i concerti  ,a Barcellona si sono tenuti due live di prova, davanti a...

Napoli, la protesta dei lavoratori dello spettacolo: «Noi esclusi anche dai bonus»

I lavoratori dello spettacolo a Napoli sono scesi davanti al teatro Mercadante per manifestare le difficoltà di un settore completamente paralizzato dal...

Riaperture di cinema e teatri, il piano di Franceschini

Il ministro della cultura Dario Franceschini ha illustrato nell’incontro con gli esperti del Comitato tecnico-scientifico, una proposta scritta per riaprire in sicurezza appena sarà...

Calenda a Letta, primarie legittime ma le strade si separano

Enrico Letta segretario del Pd ha rilanciato le primarie per le elezioni amministrative "Le amministrative sono un banco...

Commenti recenti