26 Ottobre 2021, martedì
Home Sport Serie A, il Milan pareggia all'ultimo respiro. La Roma riparte, il Napoli...

Serie A, il Milan pareggia all’ultimo respiro. La Roma riparte, il Napoli no.

Dopo la vittoria della Juve e in attesa del posticipo della 25° giornata che vedrà la capolista Inter di scena a Parma, l’unico balzo in avanti lo fa la Roma che vince a Firenze. Il Milan all’ultimo secondo riacciuffa l’Udinese e il Napoli trova un 3-3 buono solo per lo show contro il Sassuolo.

SASSUOLO-NAPOLI 3-3

Una pazza, pazza partita. Bella, emozionante, vibrante. E un 3-3 che riconcilia i tifosi con il gioco del calcio. Può recriminare la squadra di Gattuso per un gol splendido realizzato da Insigne ma annullato dal Var. Poco dopo, al 34° la beffa. Su una punizione a giro calciata da Berardi arriva il vantaggio del Sassuolo grazie a una deviazione sfortunata, nella sua porta, da parte di Maksimovic. Il Napoli pareggia subito com Zielinski al 38° ma si ritrova un’altra volta sotto. È Berardi dal dischetto, al 46° a realizzare. Nella ripresa la gara cambia ed è il Sassuolo a maledire per due volte la sorte: traversa di Berardi e palo di Caputo. Parrebbe il prologo al terzo gol e invece arriva il pari partenopeo con Di Lorenzo al 72°. Al 90° il Napoli trova il sorpasso, quello che metterebbe fine alla crisi, con un rigore del solito Insigne. Partita finita? Nemmeno per idea. Altro rigore (e tre) e il Sassuolo riagguanta la gara. Freddissimo Caputo al 95°. Un pari che non serve a nessuno se non allo spettacolo.

MILAN-UDINESE 1-1

Pochi squilli al Meazza, almeno nella prima frazione di gioco. Il Milan cerca di attaccare ma non sfonda. E nella ripresa la musica non cambia. Anzi, è l’Udinese ad avere l’occasione migliore con un colpo di testa di Nestorovski salvato sulla linea da Romagnoli. Preludio al gol di Becao al 68° con papera di Donnarumma. I rossoneri trovano il pari solo al 97° grazie al solito rigore. Lo segna Kessié. Pari tutto sommato giusto, il modo con il quale è arrivato lascia molto perplessi

FIORENTINA-ROMA 1-2

Una boccata d’ossigeno per Fonseca. La sua squadra, grazie ai gol di due difensori vince al Franchi e riagguanta il treno Champions. Dopo un primo tempo equilibrato è Spinazzola a sbloccare la gara al 48°. Ma è sempre lui a bucare il suo portiere con una goffa autorete al 60°. Quando il pari sembra il risultato finale e la Fiorentina sta avendo il suo momento migliore, arriva il gol che non ti aspetti. Lo segna addirittura Diawara all’88°. Viola in piena crisi.

Nelle altre gare successi per Atalanta sul Crotone (pessima la prima per il neo allenatore dei calabri, Serse Cosmi), Verona, Cagliari e pari nel derby della Lanterna.

ATALANTA-CROTONE 5-1 

12° Gosens, 23° Simy (C), 48° Luis Palomino, 50° Muriel, 58° Ililic, 84° Miranchuk

BENEVENTO-VERONA 0-3

25° Faraoni, 34° aut. Foulon, 50° Lasagna

CAGLIARI-BOLOGNA 1-0

19° Rugani

GENOA-SAMPDORIA 1-1 

52° Zappacosta (G), 77° Tonelli

PIERLUIGI CANDOTTI 

Sponsorizzato

Ultime Notizie

L’Artista Adriano Sambri nominato Accademico dell’Arte a Spoleto

L'artista aretino Adriano Sambri è stato nominato, onoris causa, Accademico in Arte nella città di Spoleto con cerimonia avvenuta nei giorni scorsi...

Pensioni, vertice Draghi-sindacati. Pressing della Lega

Ieri Salvini dal premier: Carroccio al lavoro per no a ritorno Fornero. Manovra di bilancio 2022. Il premier, Mario...

Come nasce il Fascicolo sanitario elettronico, quali sono punti forti e punti deboli?

«Il mio punto di vista è quello di medico clinico. Il FSE nasce primariamente per rispondere aesigenze amministrative, e solo in seconda battuta per essere...

Un caprino vaccino

«Ieri ho chiesto un "formaggio caprino" per mia moglie, che mal sopporta il latte vaccino, ma leggendo poi l'etichetta ho scoperto che...

Commenti recenti