26 Ottobre 2021, martedì
Home TV & Gossip Giornata Internazionale della Donna tra leggenda storia e mimose

Giornata Internazionale della Donna tra leggenda storia e mimose

A cura dell’Avv. Sabina Vuolo

Mai come quest’anno la Giornata Internazionale della Donna, che cade ogni anno l’8 marzo, assume un significato e un évaluer diverso perché la pandemia, non solo ha stravolto le nostre esistenze trasportandoci in un limbo, limbo in cui la donna, la mamma, la professionista, la casalinga ha dovuto rimodulare il quotidiano, per quanto le è stato addossato implicitamente il compito di attuare tutte quelle “procedure psicologiche” per arginare la solitudine sociale in cui siamo caduti.

Ulteriore conquista sociale che va ad assommarsi a tutte le altre raggiunte dai primi del 900 sino ad oggi e che va a rafforzare la lotta contro le discriminazioni e le violenze costituendo un momento per riflettere sui passi ancora da compiere.

Una leggenda, nata negli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale, narra che tale ricorrenza sia stata istituita nel 1908 in memoria di operaie morte nel rogo della Cotton una fabbrica newyorkese. Ma in realtà quaesta giornata, ufficialmente, fu istituita il 28 febbraio del 1909 dal Partito Socialiasta negli Stati Uniti, in quanto fu organizzata una grande manifestazione in favore del diritto delle donne al voto. Intanto alle manifestazioni per il suffragio univerasale si unirono altre rivendicazione dei diritti femminili quali l’aumento del salario, il miglioramento delle condizioni di lavoro. La data dell’8 Marzo 1917, invece, rievoca che a San pietroburgo le donne diedero vita a una manifestazione per chiedere la fine del conflitto e solo il 14 giugno 1921 a Mosca-durante la seconda conferenza internazionale delle donne comuniste- fu ufficializzata quale giorno comune per tutti i paesi.

In Italia la festa della Donna iniziò ad essere celebrata nel 1922 con la stessa connotazione politica e sociale ma è solo nel 1945 che l’Unione Donne in Italia celebrò la giornata nelle zone dell’Italia già liberate dal fascismo. L’anno successivo veniva scelto quale simbolo la mimosa, che fiorisce nei primi giorni di marzo, nel corso degli anni il  Woman’s Day è divenuta occasione e momento simbolico dei diritti femminili- dal divorzio alla contarccezione fino alla legalizzazione dell’aborto-e di difesa delle conquiste delle donne.

Questa Festa della donna 2021 si celebra con un aumento della presenza femminile in Parlamento, dove un neo eletto su tre è donna, ma in altri settori le <<quote rosa>> sono ancora al lumicino, in ogni caso è un profondo cambiamento che avvicina l’italia ai migliori standard europei e mondiali.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

L’Artista Adriano Sambri nominato Accademico dell’Arte a Spoleto

L'artista aretino Adriano Sambri è stato nominato, onoris causa, Accademico in Arte nella città di Spoleto con cerimonia avvenuta nei giorni scorsi...

Pensioni, vertice Draghi-sindacati. Pressing della Lega

Ieri Salvini dal premier: Carroccio al lavoro per no a ritorno Fornero. Manovra di bilancio 2022. Il premier, Mario...

Come nasce il Fascicolo sanitario elettronico, quali sono punti forti e punti deboli?

«Il mio punto di vista è quello di medico clinico. Il FSE nasce primariamente per rispondere aesigenze amministrative, e solo in seconda battuta per essere...

Un caprino vaccino

«Ieri ho chiesto un "formaggio caprino" per mia moglie, che mal sopporta il latte vaccino, ma leggendo poi l'etichetta ho scoperto che...

Commenti recenti