13 Aprile 2021, martedì
Home Consulente di Strada Apple VS Altroconsumo, ma... in tribunale

Apple VS Altroconsumo, ma… in tribunale

Insieme a Euroconsuumers, il gruppo di organizzazioni di consumatori europee nel gennaio scorso è stato avviato una class action contro Aplle per chiedere il giusto risarcimento per i consumatori italiani vittime nel corso degli anni delle pratiche di obsolescenza programmata di Apple. Dal 2014, Altroconsumo, ha racconto i casi dei consumatori che lamentavano problemi di performance dei propri iPhone in seguito ad aggiornamenti del software. Successivamente nel 2018 è stata sanzionata per 10 milioni di euro. Il ricorso al Tar del Lazio è stato respinto a maggio dello scorso anno. Il tribunale ha quindi confermato che la società di Cupertino ha rilasciato gli aggiornamenti del firware iOS 10 e 10.2 per gli iPhone 6/6Plus/6s/6sPlus, senza informare adeguatamente i consumatori della riduzione sensibile delle prestazioni che avrebbero subito i loro dispositivi. L’azienda ha risposto che l’aggiornamento era necessario per evitare spegnimenti improvvisi dei dispositivi. Questo intervento non ha portato, nel nostro Paese a un equo risarcimento dei consumatori a differenze degli Usa che hanno ottenuto 500 milioni di dollari della big tech californiana.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Protesta “Io apro”: scontri e bombe carta a Roma

Centro blindato a Roma e tutte le zone ztl chiuse per evitare assembramenti durante la manifestazione non autorizzata davanti a Montecitorio.

Minneapolis: polizia uccide afroamericano

Daunte Wright un ragazzo afroamericano di 20 anni è stato ucciso dalla polizia al Brooklyn Center, Minneapolis. L’episodio ha...

Serie A, sempre Inter. Vincono e soffrono anche le romane

Inter, sempre Inter, fortissimamente Inter. La trentesima giornata di serie A non cambia, anzi rafforza la leadership nerazzurra. Gara...

Oroscopo della settimana: dal 12 aprile al 18 aprile

Ariete La settimana vedrà Venere lasciare il tuo segno per traslocare in Toro. Se non hai trovato l’amore, vorrà...

Commenti recenti