5 Agosto 2021, giovedì
Home Italia Cronaca Pronti al 'Grande Freddo'?E' in arrivo la Merla

Pronti al ‘Grande Freddo’?E’ in arrivo la Merla

Il 29, 30 e 31 gennaio sono noti come i “Giorni della Merla” ovvero i giorni più freddi dell’anno in base a questi è possibile prevedere come sarà il clima nel resto dell’anno. Si tratta di un curioso detto le cui origini sono incerte, si pensi che il primo a parlarne sembra essere stato uno scrittore del 700, Sebastiano Pauli, ma ci sono anche diverse e fantasiose versioni regionali di una favola che vede protagonisti una merla e il mese di gennaio.

Aneddoto narrato in Campania è quello che vuole protagonista un litigio tra i merli e il mese di gennaio, quest’ultimo nell’antico calendario romano rappresentava il mese più breve dell’anno con i suoi 29 giorni. Ebbene! Tanto tempo fa i merli avevano un piumaggio bianco neve e un becco color arancione, negli ultimi giorni di gennaio il freddo e il gelo erano talmente tanto che quando la merla cercava di uscire dal nido in cerca di cibo finiva per gelare, allora stufa di questi continui attacchi del mese antipatico decise di fare scorte per tutti i 28 giorni. Al 28esimo giorno usci dal nido a sbeffeggiare il mese, la vendetta di gennaio, che era un mese permaloso, non tardò ad arrivare infatti chiese a febbraio tre giorni in prestito e con tutto il freddo attaccò la povera merla alla quale non restò che un’unica via di salvezza un caldo comignolo dove ripararsi. Quando il terzo giorno la merla usci dal comignolo, purtroppo, la fuliggine aveva trasformato il suo candido piumaggio in un nero brillante.

Secondo un’altra leggenda campana, invece, si narra che i merli bianchi siano diventati neri perché papà merlo lasciò mamma merla e i suoi pulcini al riparo accanto ad un camino durante gli ultimi giorni di gennaio per andare a cercare cibo. Quando torno la fuliggine aveva fatto diventare neri sia i piccoli che la mamma e lui faticò a riconoscerli e da quella volta tutti i piccoli nacquero neri.

Al di là delle favole secondo la saggezza popolare si dice che in base al freddo del 29, 30 e 31 gennaio si possano leggere le previsioni e l’andare delle stagioni. Se in quei tre giorni il tempo sarà clemente, la primavera tarderà ad arrivare e non sarà così fiorente, di converso se i giorni della merla sono terribilmente freddi la primavera sarà bella e arriverà presto.

Allora viene spontaneo chiedersi come saranno quest’anno? Beh! Le previsioni ci dicono che, forse, la tradizione non sarà rispettata anzi sarà tutto ben diverso, rischiamo infatti di trascorrere i giorni della merla con un caldo anomalo su tutto il paese con un clima piuttosto mite per la stagione.

 Avv. Sabina Vuolo

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Bce: ripresa più forte, tornano investimenti in Ue

L'economia dell'area dell'euro, dopo il recupero nel secondo trimestre, grazie all'allentamento delle restrizioni e al ritmo sempre più forte delle vaccinazioni "procede...

Covid :Rush finale su green pass e scuola. Figliuolo scrive alle Regioni

Rush finale per le norme sul green pass e il piano scuola. Oggi sono in programma alle 11.30 la cabina di regia...

ll lavoratore può rifiutare il licenziamento?

Dal punto di vista sostanziale, il lavoratore non può rifiutare il licenziamento posto che si tratta di un atto unilaterale che il datore di...

Cina: il Covid ritorna a Wuhan, individuati 7 casi

Il Covid-19 ritorna a Wuhan dopo mesi di assenza: sette lavoratori migranti sono risultati positivi ai test e sono stati inviati agli...

Commenti recenti