22 Gennaio 2021, venerdì
Home Sport Serie A, Napoli- Sampdoria 2-1 partita tranquilla e finale in rissa

Serie A, Napoli- Sampdoria 2-1 partita tranquilla e finale in rissa

Prima gara di Campionato all’ex stadio San Paolo ora Diego Armando Maradona con l’omaggio in memoria di Paolo Rossi: Napoli-Sampdoria 2-1 . Segue cronaca della partita curata da Maria Parente

NAPOLI-SAMPDORIA(0-1; Jacub Jankto 20′)-Quagliarella sigla in casa Napoli l’inizio del secondo match allo stadio Diego Armando Maradona: l’ex Napoli ha segnato 169 gol in serie A, di cui 11 gol proprio con il Napoli nella stagione 2010/11. Koulibaly protagonista sin dai primi minuti della gara , spinge verso il centrocampo per dialogare con i compagni di squadra, trova Ghoulam e Manolas che fraseggiano tra loro, significativa l’intesa tra Mertens e Ruiz che allontanano la Samp dalla porta. Già al 3′ calcio d’angolo per Politano: Napoli presente, Sampdoria silente nei primi cinque minuti di gara. Il pressing controffensivo da parte del Napoli sembra funzionare e mettere in ombra la Sampdoria ma ci pensa Candreva verso la metà del quinto minuto a compiere la prima azione significativa per la Samp.

Dopo qualche minuto, precisamente all’8′, arriva la prima opportunità per la Samp con il calcio d’angolo a carico di Candreva, azione deviata da Thorsby, Meret non si fa trovare impreparato e stoppa l’azione sotto la porta. Il Napoli si dimostra attivo in centrocampo e da qui la Samp trova ispirazione per giocare negli spazi stretti, gioca in difesa ed è pericolosa sui calci versati.

Candreva e Quagliarella risvegliano gli animi dei blucerchiati ma Ghoulam va in pressing bleffando i blucerchiati. La Samp gioca con cognizione negli ultimi 20 metri di campo ostacolata da Di Lorenzo. Alla metà del 10′ arriva il secondo corner per la Samp. Qui Augello ci prova e anticipa Insigne ma trova Politano e Demme che fanno barriera. Zielinski tira di sinistro di pochissimo fuori ed è calcio d’angolo ma ancora nessuna concretezza per il club partenopeo. Il primo quarto d’ora passa senza colpi di scena. Insigne c’è ma ancora poco combattivo attualmente a quota 84 gol con il Napoli e solo sei a segno contro la Sampdoria. Al 20′ colpo di scena per la Samp, mette a segno Jacub Jankto. Mertens si fa sentire ma non mette a segno, anche lui a quota 130 gol con Napoli, segnando più di Maradona e scusandosi con il Dios per aver battuto il suo record nel Napoli. Quagliarella ci riprova e cerca di mettere in porta il secondo gol per la Sampdoria ma fallisce. Il Napoli attacca ancora con Insigne e di nuovo non concretizza , solo solletico per la difesa blucerchiata ma Mertens impensierisce gli avversari con il colpo di testa per Ghoulam ma sulla ribattuta il vuoto, nessuno che fa centro ed il Napoli perde una buona occasione per il pareggio: al 37′ arriva La Penna per Thorsby ed è giallo , squalificato per la prossima di campionato con il Verona.

NAPOLI-SAMPDORIA(2-1; Lozano 53′, Petagna 68′)-La Samp comincia con Audero. Verre è alle spalle di Quagliarella,si fa sentire e Manolas crossa per Demme ci prova ma fallisce ed è parata facile per Audero. Colpo di testa di Manolas utile ad interrompere la trama dei blucerchiati. Demme fa la sua giocata ma viene intercettato da Jankto e ribalta il fronte: il fallo compiuto su Manolas comporta ammonizione e diffida per la prossima gara con la Samp. AL 47′ ripartenza da Augello, Candreva si trova con Insigne, scivola con il pallone ma non arriva alla porta. Jankto tira per Quagliarella ma parata di Meret: occasione sfumata per il raddoppio. Il Napoli con Lozano al 50′, Di Lorenzo per Lozano ma interviene Augello. Subito dopo è fallo di Jekdal su Lozano. Dentro Lozano al 53′ ci mette la testa il messicano e fa 1-1.

Jankto pulisce area di rigore e fa ripartire Thorsby ma la palla non è promettente . Arriva Ghoulam e si fa sentire il Napoli più presente in questo secondo tempo, pericoloso il destro di Insigne per Audero ma non va a segno. Al 53′ Lozano mette a tiro per il Napoli, Audero non ha alternative che subire l’azione. DOpo qualche minuto Koulibaly recupera dalla metà campo e trova Insigne destro ma è fuori, Lozano perde una nuova occasione. Mancano trenta minuti alla fine ed è pareggio per Napoli-Verona. Al ventesimo del secondo tempo arriva il quinto calcio di punizione per il Napoli. Quagliarella incontra Mertens che crossa per Petagna ma non concretizza. Petagna segna gol alla metà del 68′ su assist di Lozano : gol da centravanti vero. La partita riprende con uno spirito di positività per il Napoli, Candreva tiro pericoloso dalla distanza, minaccia per il Napoli ma Meret respinge l’azione. La Samp è reduce da cinque partite senza vittoria, adesso è sotto e cerca di rimettersi in gareggiata contro il Napoli amministrato da Zielinski ad oltranza del secondo tempo. Audero si mostra reattivo sui tiri in porta ma Mertens non fa riposare il portiere: al 75′ terza occasione gol sfumata per il Napoli .

Siamo al 76′ ed è sesto calcio d’angolo per il Napoli, tira Mertens ma non in porta . La partita prosegue senza grandi scontri e azioni fino al 82′ : è giallo per Colley. Più funzionale questo secondo tempo grazie ai guizzi di Lozano che ha dato una svolta al risultato per il Napoli e meno fermento per la Sampdoria. Tre minuti di recupero per il finale del match caratterizzati da una discussione tra Ramirez e Insigne, interviene l’arbitro La Penna ed è subito giallo per entrambi, a cui si aggiunge Mario Rui. Nervosismo esagerato in questo finale di partita. Calcio di Punizione al 92 per il Napoli, batte Manolas, arriva Petagna ma incontra Thorsby e Augello rinvia, rimessa per la Samp ad un minuto dalla fine .

AMMONIZIONI

82’Omar Colley,84′ cartellino giallo Di Lorenzo ,90+2 Ramirez e Insigne

Sostituzioni

Sampdoria: Damaasgard- Jankto 79′,Ramirez- Verre 64′,

Napoli: Stanislav Lobotka- Zielìnski 77′, Rui- esce Ghoulam 59′, Bakayoko-Demme 59′,Lozano-Politano 46′,Petagna- Ruiz 46′

Formazioni

Napoli( 4-2-3-1) Meret – Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam – Fabian Ruiz, Demme – Politano, Zielinski, Insigne – Mertens. A disposizione: Ospina, Contini, Maksimovic, Mario Rui, Malcuit, Bakayoko, Lobotka, Elmas, Lozano, Petagna. All. Gattuso

Sampdoria(4-4-1-1): Audero – Ferrari, Yoshida, Colley, Augello – Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto – Verre, Quagliarella. A disposizione: Ravaglia, Letica, Tonelli, Regini, Rocha, Silva, Askildsen, Damsgaard, Leris, Ramirez, La Gumina, Gabbiadini. All. Ranieri

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Torta con ‘frutta secca’

Per una ricetta light, vi presentiamo una torta con la frutta secca. Scegliete quello che volete l’importante che rispetti i 170g, noi...

Luca Filipponi e Valerio Giuffrè hanno creato a Spoleto un centro studi di Arte e Filosofia

Arte e Filosofia sembrano essere due attività inscindibili, tanto che Filipponi Luca, Presidente del Menotti art festival Spoleto e Valerio Giuffrè, medico,...

La Scala, debutta in streaming con lo spettacolo ‘Così fan tutte’

Molti teatri in questo periodo di Pandemia, per far compagnia agli appassionati, presentato di tanto in tanto qualche spettacolo. Ora, è toccato...

Piano pandemico 2021-23 : tra prevenzione e etica per le future pandemie

 La bozza del nuovo piano pandemico 2021-2023 ha fatto discutere molto per un passaggio nel paragrafo dedicato agli aspetti etici con i...

Commenti recenti