18 Settembre 2021, sabato
Home TV & Gossip Piemonte, Teatro Carignano riaperto dopo il lockdown

Piemonte, Teatro Carignano riaperto dopo il lockdown

“Buonasera a tutte e tutti. Grazie di essere tornati con fiducia in Teatro. Stiamo attraversando una crisi sanitaria, economica e culturale senza precedenti. Nonostante ciò assisterete ad uno spettacolo dal vivo, ma questa sera lavorerà solo qualcuno perché la maggior parte dei lavoratori del settore non può farlo”.

Questo è l’annuncio dato dai Lavoratori dello Spettacolo della regione Piemonte per il Teatro Carignano, che ha aperto al pubblico grazie al decreto emanato da Conte, lunedì 15 dopo quasi 4 mesi di chiusura.

Il primo spettacolo presentato è stato ‘Lintervista’ con regia di Valerio Binasco. E’ stato visto solo da 200 spettatori seguendo le norme anti Covid.

In conclusione: “Non siamo contro la ripartenza ma vogliamo delle risposte e tutele per tutti. Sono più di 250 mila le persone che lavorano in questo settore e prima di qualsiasi vera ripartenza ci vogliono linee guida e regole chiare. Altrimenti si amplia ancora di più il divario tra le imprese pubbliche e private che beneficeranno di finanziamenti anche a fondo perduto e tutte le altre abbandonate a se stesse”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Alitalia pubblica il bando per la cessione del marchio

Parte la gara per la cessione del brand Alitalia. La società in amministrazione straordinaria ha infatti pubblicato su diversi quotidiani l'invito agli...

Cos’è il contratto di locazione a canone libero ?

La tipologia contrattuale più usata per le locazioni ad uso abitativo è il contratto c.d. "a canone libero", così chiamato perché le parti...

Covid: continua a scendere l’indice Rt in calo anche i ricoveri e le terapie intensive

Continua a scendere, nel periodo 25 agosto - 7 settembre 2021, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici che è stato pari a...

Teano: cornice di un set cinematografico

Ottobre 2021 si concluderà la prima puntata della serie TV:  "To te conquest of Love", scritta e diretta da Cucciniello Michele.

Commenti recenti