Coronavirus: sospensioni , detrazioni e termini

Sospensione dei pagamenti delle bollette: facciamo chiarezza ...

Quali versamenti sono sospesi per le imprese maggiormente colpite?

L’articolo 61 del DL Cura Italia, con riferimento alle imprese maggiormente colpite, di cui alle lettere da a) a r) del comma 2 dell’articolo 58 – teatri, ristoranti etc, prevede la sospensione delle ritenute, contributi previdenziali e assistenziali, premi per l’assicurazione obbligatoria, imposta sul valore aggiunto, dalla data di entrata in vigore del decreto sino al 30 aprile. È prevista la ripresa dei versamenti, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione, fino ad un massino di 5 rate mensili di pari importo dal mese di maggio.

2.      Quali versamento sono sospesi per le imprese ed i lavoratori autonomi?

L’articolo 62, commi 2, 3 e 5, prevede la sospensione dei versamenti in autoliquidazione di ritenute e trattenute relative all’addizionale regionale e comunale, iva e contributi previdenziali ed assistenziali, per i versamenti che scadono tra l’8 marzo ed il 31 marzo 2020. I versamenti sono effettuati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un’unica soluzione entro il 31 maggio o mediante rateizzazione, massimo 5 rate mensili di pari importo a partire da maggio.

3.      Quali sospensioni sono previste per i soggetti delle c.d. zone rosse?

L’articolo 62, comma 4, prevede, per i soggetti di cui all’allegato 1 al DPCM del 1° marzo 2020, il differimento dei termini per effettuare i versamenti sospesi delle imposte e gli adempimenti tributari. I sostituti di imposta non operano le ritenute sui redditi, fino al 31 maggio 2020. I versamenti sono effettuati in un’unica soluzione

      È prevista la sospensione dei termini relativi all’attività degli uffici degli enti impositori?

L’articolo 67 prevede la sospensione dei termini relativi alle attività di liquidazione, controllo, accertamento, riscossione, interpello, adempimento collaborativo, procedure di collaborazione e cooperazione rafforzata, accordi preventivi, patent box, accessi ad anagrafe tributaria, per il periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020. Durante la sospensione, le istanze di interpello e di consulenza giuridica sono presentate esclusivamente per via telematica.

Sono previste detrazioni per le erogazioni liberali a sostegno delle misure a contrasto dell’emergenza?

L’articolo 66 prevede la detrazione del 30% dall’imposta lorda per un importo non superiore a 30.000 euro delle rogazioni liberali in denaro o in natura a favore dello Stato, regioni, enti locali e associazioni senza scopo di lucro.

11.  Sono previste deduzioni per le erogazioni liberali a sostegno delle misure a contrasto dell’emergenza?

L’articolo 66 prevede la deducibilità delle erogazioni liberali in denaro e in natura effettuate da soggetti titolari di reddito di impresa, per il periodo 2020.

12.  Sospensione dei termini di versamento dei carichi affidati all’agente della riscossione (articolo 68)

L’articolo 68 prevede la sospensione dei termini di versamenti dei carichi affidati all’agente della riscossione per cartelle di pagamento, accertamenti esecutivi, avvisi di addebito INPS, accertamento dogane, ingiunzioni e accertamenti esecutivi degli enti locali, per il periodo 8 marzo 31 maggio 2020. I pagamenti scadenti nel periodo di sospensione devono essere effettuati in unica soluzione entro il mese successivo al termine dello stesso (30 giugno 2020). Fino al 31 maggio sono sospese le attività di notifica di nuovi atti e delle azioni di riscossione per il recupero, anche coattivo, delle cartelle e degli avvisi i cui termini di pagamento sono scaduti prima dell’inizio della sospensione.

13.  Sono differiti i termini per la c.d. rottamazione-ter ed il c.d. saldo e stralcio?

L’articolo 68 prevede il differimento dei termini di versamento della rata del 28 febbraio della rottamazione-ter e della rata in scadenza il 31 marzo del saldo e stralcio.

14.  Cosa è previsto per chi rinuncia alla sospensione dei versamenti?

L’articolo 71 prevede che con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze verranno previste particolari forme di menzione per i contribuenti che rinunciano alla sospensione ed effettuano i versamenti sospesi, con un vantaggio per i contribuenti in termini di immagine.

Written By
More from Redazione

Truffa al Ministero della Salute. Grillo: “Licenziato funzionario”

 “In merito all’inchiesta della magistratura sulla truffa che coinvolge il ministero della...
Read More