4 Marzo 2021, giovedì
Home Consulente di Strada Che cos'è l'usura?

Che cos’è l’usura?

In concreto cosa è l’usura ?

Particolarmente interessante è, infine, la sentenza n. 18778/2014, con la quale la Corte è intervenuta per la prima volta compiutamente in materia di usura in concreto, enunciando ben cinque principi di diritto.

Si è in sostanza affermato che ai fini dell’integrazione dell’elemento materiale di tale fattispecie occorre che il soggetto passivo si trovi in condizioni di difficoltà economica o finanziaria e che gli interessi, i vantaggi e i compensi pattuiti, risultino sproporzionati rispetto alla prestazione di denaro o altra utilità o all’opera di mediazione, indipendentemente dalla circostanza che gli interessi siano inferiori al tasso soglia usurario fissato dalla legge.

La Corte ha poi sancito che la condizione di difficoltà economica della vittima deve essere individuata in una carenza di liquidità anche solo momentanea, senza che ne sia di ostacolo la sussistenza di una condizione patrimoniale di base nel complesso sana, mentre la condizione di difficoltà finanziaria è quella caratterizzata da una carenza complessiva di beni e risorse che investe, più in generale, l’insieme delle attività patrimoniali del soggetto passivo.Risultati immagini per usura

Inoltre, ed è questo il terzo principio affermato, in tema di c.d. usura in concreto le condizioni di difficoltà economica o finanziaria della vittima, che integrano la materialità del reato, vanno tenute distinte dallo stato di bisogno, che ne integra una circostanza aggravante, in quanto rappresentano una situazione meno grave.

I giudici hanno, poi, chiarito, che le condizioni di difficoltà economica o finanziaria della vittima devono essere valorizzate in senso oggettivo e non meramente soggettivo, quindi utilizzando parametri desunti dal mercato e non basandosi sulle valutazioni personali della vittima che, invece, sono opinabili e di difficile verificazione.

Infine, in tema di dolo generico, la sentenza del 2014 ha chiarito che esso, nell’usura in concreto, non comprende solo la volontà di concludere un contrattosinallagmatico con interessi, vantaggi o compensi usurari, ma anche la consapevolezza della condizione di difficoltà economica o finanziaria del soggetto passivo e la sproporzione degli interessi, vantaggi o compensi pattuiti rispetto alla prestazione di denaro o di altra utilità o all’opera di mediazione.

Si tratta, come è evidente, di una sentenza che fa chiarezza circa le possibilità e le modalità con le quali colmare, attraverso l’usura concreta, possibili vuoti di tutela, affidando ai giudici l’arduo compito di mediare tra le pretese degli intermediari e le esigenze di tutela dei clienti.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Roma-Pechino quali vantaggi per le PMI

A cura di Rusciano Mariarosaria Secondo un’indagine della Fondazione Italia Cina, le piccole e medie imprese basate nell’ex Celeste...

Commercio online: l’evoluzione delle normative

A cura di Giuseppe Catapano  La continua evoluzione del commercio online e l’incremento dell’utilizzo delle piattaforme digitali degli ultimi...

Si può chiedere il bonus pubblicità per l’anno 2021?

Dal 1 al 31 marzo sarà possibile richiedere il bonus pubblicità. Utilizzando i servizi disponibili nell'area riservata del sito...

Posso liberarmi di una garanzia prestata per un mutuo ?

Senza l’accordo del creditore (la banca attuale o un eventuale nuovo istituto di credito se si sceglie la surroga), e senza che siano...

Commenti recenti