Il musical “Actor Dei” in scena al Teatro Trianon Viviani di Napoli: la recensione

|”Actor Dei”

L’Attore di Dio

con Attilio Fontana, la partecipazione di Lello Giulivo e un cast di oltre 30 artisti

TRAMA– L’attore di Dio, Francesco Forgione, conosciuto dai più con il nome di Padre Pio, rivive in Terra grazie alla commedia musicale “Actor Dei”, ideata dall’attore e cantautore Attilio Fontana, qui impegnato non solo nel ruolo del protagonista, ma anche nella direzione musicale e nella scrittura dei testi con Mariagrazia Fontana, Francesco Ventura, Antonio Carluccio, Michela Andreozzi e Federico Capranica, proponendo in scena al teatro Trianon Viviani uno spettacolo unico nel suo genere : Francesco Forgione, da semplice e coraggioso uomo continuamente provato da pene fisiche e spirituali, spinto dalla volontà di sollevare l’umanità dalle sue sofferenze e di aggregare la vasta comunità attorno ad un grande obiettivo, diventa Padre Pio, ovvero il simbolo dell’umanità positiva capace di riscattarsi dal dolore e dalla solitudine per dare vita ad un grande sogno: il sogno di un uomo semplice che era un “attore” nelle mani di un grande “regista”, Dio, il sogno di un uomo che oggi torna a parlare, attraverso il musical, con la forza del suo spirito senza uguali. 

Il CAST-Uno spettacolo coinvolgente con videoimmagini scenografiche, animato da una compagnia composta da una trentina di attori, cantanti e ballerini, per la regia e le scene di Bruno Garofalo. Con Fontana in scena, nella parte dell’antagonista, il Diavolo, Lello Giulivo. Actor Dei è stato allestito da Rosario Imparato per Immaginando produzioni, con l’organizzazione di Mario Minopoli. Il vocal coach della compagnia è Maria Grazia Fontana. I costumi sono firmati da Maria Grazia Nicotra e le videoimmagini scenografiche sono curate da Claudio Garofalo. Regista assistente Gennaro Monti.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone in piedi e barbaRECENSIONE-Atmosfera e scenari che rievocano con fedeltà la vita dell’umile frate foggiano , figura spirituale di predominante importanza all’interno della comunità . Dall’infanzia all’età matura, il viaggio dell’esistenza del Santo Padre si rivela tortuoso, sofferente per la sorte dell’umanità: il merito di Attilio Fontana è quello di ripercorre con tatto e riservatezza i momenti salienti della vita di Padre Pio trasmettendo al pubblico senza alterazioni né forzature la sua reale devozione e lotta incessante contro il Male tentatore, interpretato con talento e carisma dall’attore Lello Giulivo. L’intera compagnia teatrale,  composta da una trentina di attori, cantanti e ballerini, “anima e corpo” del musical, si immedesima in balli e canti suggestivi, rievocando musiche che spaziano dal sacro al tradizionale della pizzica salentina e al pop, coreografate da Orazio Caiti. Riflettori puntati anche sull’autorità ecclesiastica che vivono il Santo Padre come un pericoloso fenomeno per la comunità, da punire e allontanare senza mezze misure. L’opera si conclude con il  racconto delle avversità per la creazione della Casa Sollievo della Sofferenza. Un commedia che invita alla riflessione , volta a trasmettere i valori più sentiti dalla comunità cristiana dando risalto alla netta contrapposizione tra bene e male e rivolgendosi ad un pubblico ampio.

Il musical andrà in scena da mercoledì 25 dicembre a lunedì 6 gennaio, tutti i giorni tranne lunedì 30 e martedì 31 dicembre. Le rappresentazioni saranno serali, alle 21, ad eccezione di quelle domenicali, programmate alle 18. Il botteghino del teatro è aperto tutti i giorni: dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; la domenica e i giorni festivi dalle 10 alle 13:30. Informazioni: telefono 081 2258285, sito web all’indirizzo www.teatrotrianon.org.

Si ringrazia l’agenzia di comunicazione “XeY” di Consiglia Izzo e Grazia Guarino.

a cura di Maria Parente

 

 

Written By
More from Redazione

Cupra Tavascan il nuovo SUV coupè

L’ auto elettrica oramai rappresenta il presente del settore dell’auto. A breve...
Read More