5 Agosto 2021, giovedì
Home Mondo Politica nel Mondo Brexit, Juncker teme: “No deal un rischio reale”

Brexit, Juncker teme: “No deal un rischio reale”

Il Presidente dell Commissione europea Junker è preoccupato per “il rischio reale di un no deal “: lo sostiene relazionando il parlamento europeo sul colloquio di lunedì scorso con il premier britannico Boris Johnson. “Magari – ha detto – il no deal alla fine sarà la scelta del governo britannico ma non sarà mai la scelta dell’Ue. Un accordo è sempre auspicabile e possibile”.

L’incontro sulla Brexit infatti sembra non aver sortito alcun effetto, stando alle dichiarazioni della portavoce della Commissione Europea e di Juncker stesso. Del resto, non è incoraggiante il fatto che la portavoce abbia dichiarato che “stiamo ancora aspettando una proposta concreta da parte del Regno Unito” sulle alternative al ‘backstop’. Presupposto imprescindibile, ovviamente, è che siano proposte “operative legalmente” e “compatibili con l’Accordo di divorzio”.

Nessuna notizia anche per quanto riguarda una presunta accelerazione dei negoziati, per cui la portavoce ha detto di essere “pienamente disponibili”. Le fa eco lo stesso Jean Claude Juncker che ha sottolineato come il “rischio di un no deal” sia reale e anzi, “permane”. “Magari il no deal alla fine sarà la scelta del governo britannico ma non sarà mai la scelta dell’Ue. Un accordo è sempre auspicabile e possibile”, ha però chiarito.Risultati immagini per junker

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Bce: ripresa più forte, tornano investimenti in Ue

L'economia dell'area dell'euro, dopo il recupero nel secondo trimestre, grazie all'allentamento delle restrizioni e al ritmo sempre più forte delle vaccinazioni "procede...

Covid :Rush finale su green pass e scuola. Figliuolo scrive alle Regioni

Rush finale per le norme sul green pass e il piano scuola. Oggi sono in programma alle 11.30 la cabina di regia...

ll lavoratore può rifiutare il licenziamento?

Dal punto di vista sostanziale, il lavoratore non può rifiutare il licenziamento posto che si tratta di un atto unilaterale che il datore di...

Cina: il Covid ritorna a Wuhan, individuati 7 casi

Il Covid-19 ritorna a Wuhan dopo mesi di assenza: sette lavoratori migranti sono risultati positivi ai test e sono stati inviati agli...

Commenti recenti