13 Aprile 2021, martedì
Home TV & Gossip E NAPOLI CREÒ…LA SUA LEGGENDA D’ARTE E D’AMORE:LA MOSTRA ALLE TERRAZZE CASTEL...

E NAPOLI CREÒ…LA SUA LEGGENDA D’ARTE E D’AMORE:LA MOSTRA ALLE TERRAZZE CASTEL DELL’OVO NAPOLI FINO AL 10 SETTEMBRE

È stata inaugurata, con una grande affluenza di pubblico, di critici e di addetti ai lavori la Collettiva d’Arte “E Napoli creò…la sua leggenda d’arte e d’amore”: la mostra è visitabile, presso le Terrazze di Castel dell’Ovo fino al 10 settembre, dalle 10,00 alle 12,30 e dalle ore 15,30 alle 18,30 compreso la domenica mattina. Un evento di Stelvio Gambardella, presidente del Centro Gamen, e di Armando Jossa, pittore, scultore e ideatore della paraideaolia, realizzato con il patrocinio morale del Comune di Napoli. Là dove gli antichi greci posero accanto alla spiaggia delle sirene ammaliatrici l’antro della Sibilla Cumana e l’ingresso pauroso dell’Ade, sorge la terra dell’incanto e dell’oblio che da sempre ha attratto le diverse genti ed ha ispirato poeti, musicisti, artisti. Napoli è abitata da un popolo esuberante che per quel misto di tristezza e di letizia ha fatto della canzone, dell’arte e della sua creatività una tipica ed immediata espressione di vita. Questa è infatti è la terra delle favole atellane, del canto delle feste dionisiache autunnali di Piedigrotta e della canzone popolare che in questa mostra viene raccontata da artisti provenienti da tutto il mondo, attraverso la loro percezione onirica e rappresentativa, specialmente come figure che hanno dato lustro alla nostra beneamata Napoli come Massimo Troisi, Pino Daniele, Totò, Enrico Caruso nonché l’affacciarsi alla ribalta di Pulcinella che con i suoi frizzi e i suoi lazzi introduce la storia Partenopea. Napoli dei Baroni e dei Saraceni, dei viceré assassini e delinquenti che ci accomuna in un solo canto, un inno alla vita e alla libertà. Nel corso dell’inaugurazione sono intervenuti Fulvio Frezza, vicepresidente del Consiglio Comunale, Anna Maria Ghedina, scrittrice, giornalista e direttore de Lo Strillo, Antonio d’Addio docente e giornalista, gli artisti Luna Di Domenico e Mario Formisano, le giovani attrici Andrea Lia Domizio e Noemi Fusco, l’attore Gerardo Scala, il rappresentante del consolato per l’Ucraina a Napoli Viktor Hamotskyi, Salvatore Orlando, che ha offerto ai presenti la piece poetica, della lirica/calligramma “Non mi piace Gomorra”,  Gianni Nappa, critico d’arte e Giuseppe Moggia fotografo ufficiale della manifestazione. Questi gli artisti partecipanti: Anna Sepe, Antonio Del Gaudio, Aurora Aspide, Aurora Baiano, Bruno Di Nola, Carmela Sbrescia, Carmine Peccarino (Gianvincenzo), Chiara Rojo, Ciro Ciardiello, Claudio Morelli, Concetta Marrocoli, Cristiano Verde, David Ambrosio, Fortunato Alovisi, Gabriella Sterzi, Giovanni Ariano, Ivana Storto, Liz Mimì, Luca Di Domenico, Luciano Romualdo, Luigi Cianciulli, Manuela Caruso, Maria Antonietta Scala,  Mario Citro, Michele Calatagirone, Michele Di Martino, Mirta, Oleksa Sorokolit, Paola Capriotti, Paolo Napolitano, Renato Iannone, Remo Romagnuolo, Salvatore Orlando, Silvia Rea e Stefania Guiotto.

 

a cura di Annamaria Ghedina

 

 

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Napoli, la protesta dei lavoratori dello spettacolo: «Noi esclusi anche dai bonus»

I lavoratori dello spettacolo a Napoli sono scesi davanti al teatro Mercadante per manifestare le difficoltà di un settore completamente paralizzato dal...

Riaperture di cinema e teatri, il piano di Franceschini

Il ministro della cultura Dario Franceschini ha illustrato nell’incontro con gli esperti del Comitato tecnico-scientifico, una proposta scritta per riaprire in sicurezza appena sarà...

Calenda a Letta, primarie legittime ma le strade si separano

Enrico Letta segretario del Pd ha rilanciato le primarie per le elezioni amministrative "Le amministrative sono un banco...

No Tav, scontri in Val Susa

In Val Susa ( San Sidero)  nella notte ci sono state delle tensioni tra No Tav e forze dell’ordine per l’avvio dei...

Commenti recenti