13 Aprile 2021, martedì
Home News Ticket sanità, si cambia: ipotesi franchigia o stop esenzione per patologia a...

Ticket sanità, si cambia: ipotesi franchigia o stop esenzione per patologia a redditi alti

Ticket sanità, si cambia. Non più esenzione per patologia ai milionari e ipotesi franchigia. Governo, Regioni e Parlamento ci pensano: è tempo di riscrivere, almeno in parte, le regole per l’accesso all’esenzione sanitaria. Esigenza, questa, che deriva dai conti cronicamente in rosso della sanità e dai servizi offerti, spesso non all’altezza.

Tutto parte da una contraddizione di fondo: i ticket, specie per le visite specialistiche costano troppo.A volte così tanto che conviene rivolgersi ai privati. E costano così tanto perché più della metà degli italiani non li paga. Sono gli esenti per patologia o per reddito. E qui, su questa contraddizione, che vuole agire la Commissioni Affari Sociali e Bilancio della Camera.

Per intervenire sui numeri che non tornano:  chi non paga il ticket usufruisce dell’80% delle prestazioni, le esenzioni per patologia (il 50% del totale) infatti non prevedono nessun limite di reddito. E gli altri italiani, quelli che pagano, finiscono per spendere 30.3 miliardi di euro per curarsi.

La Commissione ha quindi preparato, e presenterà il 17 luglio, un documento sulla sostenibilità delle spese sanitarie. Con diverse ipotesi di intervento.

La prima è quella di una franchigia fissata a seconda del reddito. Franchigia che a livello di ipotesi può essere fissata a 200 euro. Il cittadino, anche quello oggi esente, pagherebbe il ticket fino a superare quell’importo. Da quel punto in poi le spese sarebbero a carico dello stato.

Un’alternativa più soft è quella di introdurre un tetto di reddito agli esenti per patologia. Si valuterebbe il reddito complessivo del nucleo familiare: chi è sopra una certa soglia paga comunque e con quei soldi si potrebbero abbassare i super ticket, ad esempio, sulle analisi. Perché il modello non funziona e proprio per quei ticket troppo cari sono tanti gli italiani che hanno rinunciato a curarsi.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Calenda a Letta, primarie legittime ma le strade si separano

Enrico Letta segretario del Pd ha rilanciato le primarie per le elezioni amministrative "Le amministrative sono un banco...

No Tav, scontri in Val Susa

In Val Susa ( San Sidero)  nella notte ci sono state delle tensioni tra No Tav e forze dell’ordine per l’avvio dei...

Protesta “Io apro”: scontri e bombe carta a Roma

Centro blindato a Roma e tutte le zone ztl chiuse per evitare assembramenti durante la manifestazione non autorizzata davanti a Montecitorio.

Minneapolis: polizia uccide afroamericano

Daunte Wright un ragazzo afroamericano di 20 anni è stato ucciso dalla polizia al Brooklyn Center, Minneapolis. L’episodio ha...

Commenti recenti