29 Febbraio 2024, giovedì
HomeItaliaEconomiaIl riccometro ti becca: controlli Isee sui conti correnti non dichiarati

Il riccometro ti becca: controlli Isee sui conti correnti non dichiarati

Il riccometro ti becca: controlli Isee sui depositi non dichiarati. Chi abbia fatto richiesta per agevolazioni e sconti sociali di qualsiasi tipo (dall’asilo all’iscrizione all’Università dei figli, dall’esenzione ticket alla mensa scolastica gratuita) senza che ne abbia veramente diritto rischia di essere “beccato” automaticamente con l’introduzione del nuovo Isee, l’indicatore di ricchezza detto anche riccometro. Per esempio sui conti correnti omessi in sede di autocertificazione. L’Isee è stato riformato, non si basa su più sulle dichiarazioni dei contribuenti, troppi cittadini ne hanno approfittato: i controlli effettuati a campione su 8 mila richiedenti hanno fatto emergere ben 25000 posizioni truffaldine.
Ora i controlli scattano automatici, perché l’amministrazione verifica da sola l’esistenza o meno di un deposito bancario o postale attraverso l’anagrafe dei conti correnti. Anche qui, esperienza e verifiche statistiche incrociate, hanno dato lo stesso scoraggiante risultato: l’80% dei richiedenti dichiara di non avere né un conto né un libretto di risparmio mentre per la Banca d’Italia il 90,1% delle famiglie ha un deposito bancario o postale e anche nella fascia più povera il 70% ha un dossier aperto.
Non appena sarà operativa, l’anagrafe dei conti correnti riuscirà a vedere in tempo reale l’ammontare delle somme depositate a inizio e a fine anno (anche perché le variazioni nel corso dell’anno varranno anche per ottenere protezione sociale in conseguenza di variazioni negative di reddito durante l’anno). I controlli incrociati sulle richieste Isee cominceranno a partire dalle “verifiche selettive” condotte su chi possiede barche, auto potenti o moto oltre i 500 di cilindrata. Resta da definire un raccordo tra Inps e Agenzia delle Entrate che verificherà la presenza di eventuali assegni previdenziali, sociali, indennità di accompagnamento non dichiarati dai componenti del nucleo familiare beneficiario delle agevolazioni su base Isee.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti