15 Maggio 2021, sabato
Home News Camorra: morto il boss Nuvoletta

Camorra: morto il boss Nuvoletta

Angelo Nuvoletta, boss della camorra condannato all’ergastolo per l’omicidio del giornalista del Mattino Giancarlo Siani, è morto domenica nell’ospedale di Parma, dove era ricoverato. Nuvoletta, 71 anni, capo della camorra a Marano, arrestato nel maggio 2001 dopo 17 anni di latitanza, era detenuto in regime di 41 bis nel carcere di Spoleto e poi in ospedale a Parma. Fra gli omicidi contestatigli, vi sono quelli di cinque affiliati del clan Alfieri, strangolati e poi sciolti nell’acido, oltre a traffico di stupefacenti, estorsione, possesso di armi ed esplosivo, intimidazione, controllo degli appalti pubblici.

Nuvoletta era considerato uno dei grandi capi della camorra, a lungo nell’elenco dei trenta latitanti di massima pericolosità. La sua «famiglia» da decenni aveva allacciato stretti rapporti di collaborazione con la mafia.

Il clan era governato da i tre fratelli: Lorenzo, Ciro e Angelo. Il primo, morto in carcere , era considerato il capo; Ciro, ucciso in un agguato nella guerra di camorra fra i Nuvoletta-Gionta e i Bardellino-Alfieri-Galasso-Verde, era considerato il più sanguinario del gruppo; Angelo era invece la «mente» del clan ed era lui che ne gestiva gli affari economici e che teneva i contatti con Cosa Nostra e, in particolare, con la cosca dei Corleonesi di Riina e Provenzano.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Più di 70 mila imprese rischiano di chiudere, quasi 20 mila al Sud

Sono a forte rischio di espulsione dal mercato 73.200 imprese italiane tra 5 e 499 addetti, il 15% del totale, di cui quasi...

COMUNICATO STAMPA

PREMIO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PER LA POESIA E LA NARRATIVA“MARIA DICORATO” L’Associazione Pro(getto) Scena Edition ETS nasce con l’obiettivo...

Draghi:”Bisogna investire sulle donne e sulla possibilità di avere figli”

"Un'Italia senza figli è un'Italia che non crede e non progetta. È un'Italia destinata lentamente a invecchiare e scomparire.

Commenti recenti