15 Luglio 2024, lunedì
HomeArte & Spettacolo"Grandi Speranze" ad Apriti Cinema

“Grandi Speranze” ad Apriti Cinema

A cura di Carla Cavicchini

Il documentario è in programma mercoledì 10 luglio, ore 21.45, a ingresso libero

L’Italia dei giovani imprenditori e il futuro della classe dirigente nel documentario “Grandi speranze” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti per Apriti cinema nel Piazzale degli Uffizi

Il documentario realizzato nel 2009 è di grande attualità: racconta la vita di tre imprenditori, tra ambizioni e difficoltà

 
Firenze, 9 luglio –  Le vite, le ambizioni e le difficoltà di tre imprenditori italiani, specchio di un paese in attesa di una nuova classe dirigente, sono al centro del documentario “Grandi speranze” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti che sarà proiettato mercoledì 10 luglio (ore 21.45, ingresso libero) nell’arena estiva Apriti Cinema al piazzale degli Uffizi per l’omaggio ai due registi organizzato dal Festival dei Popoli.

Antonio Ambrosetti è un consulente aziendale che ha fatto fortuna con l’ideazione di un esclusivo corso di formazione: “Leader del futuro” in cui insegna a giovani privilegiati come mantenere l’equilibrio nei difficili giochi di potere economici. Federico Morgantini è un imprenditore rampante. Si è trasferito in Cina, a Shanghai per realizzare il suo sogno: aprire una fabbrica di acqua minerale gassata. Infine Matteo Storchi porta avanti con i suoi fratelli l’azienda di famiglia, leader in Italia nel settore degli ingranaggi per le macchine agricole. E’ convinto che i processi produttivi debbano essere portati avanti in Oriente e cerca di imporre ai suoi nuovi dipendenti cinesi una visione lavorativa tipicamente occidentale. Sono tre imprenditori, tre esempi della futura classe dirigente italiana, tre uomini assetati di successo fotografati nel documentario Grandi Speranze nell’istante in cui non hanno ancora la garanzia di aver scommesso “sul cavallo vincente”.

Il 17 luglio chiude la rassegna il documentario Il castello” (2011). Un anno a Malpensa: quattro stagioni vissute tra la burocrazia, le procedure e i controlli che ogni giorno hanno luogo all’interno di un hub intercontinentale. Uno spazio pubblico in cui convivono forze dell’ordine e persone comuni, lavoratori e passeggeri: ogni gesto è ripreso da una telecamera, ogni bagaglio indagato nel tentativo di scongiurare traffici illeciti e pericoli sconosciuti. La maggior parte delle persone transita liberamente, ma alcune vengono fermate e c’è chi ha fatto dell’aeroporto la propria casa.

Tutti i film saranno proiettati in italiano con sottotitoli in inglese.

L’evento si inserisce all’interno del calendario dell’Estate Fiorentina del Comune di Firenze organizzata dall’associazione Quelli dell’Alfieri con programmazione a cura del cinema La Compagnia – Fondazione Sistema Toscana e il sostegno e la collaborazione delle Gallerie degli Uffizi.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti