1 Febbraio 2023, mercoledì
Home Sport Vialli non c’è più. Che tristezza!

Vialli non c’è più. Che tristezza!

A cura di Luigi Rubino ed Antonio Formisano

Che tristezza infinita! Un altro campione del calcio ha lasciato questa terra. A 58 anni si è spento, in una clinica di Londra, Gianluca Vialli. Non avremo mai voluto scrivere una notizia del genere, ma non si può farne a meno, perché Gianluca è stato un esempio per tutti in campo e fuori. Cinque anni di lotta contro un tumore al pancreas non sono bastate. Il calciatore, che ha disegnato una buona parte della storia del calcio italiano ed internazionale, lascia la moglie Cathryn e 2 figlie. Combattente, guerriero irriducibile fin da quando si era affacciato al mondo del calcio con i suoi riconoscibili riccioli con la maglia della Cremonese, quella della sua città, Gianluca presto ha strabiliato tutti per le sue grandi doti di attaccante, tanto che può essere considerato uno dei migliori bomber degli anni  ottanta e novanta. 

Le sue meravigliose cavalcate di successi iniziano con la maglia della Sampdoria nel 1986, sotto la guida del presidente Mantovani e del tecnico Vujadin Boskov come centravanti, con alle spalle Roberto Mancini. Con il “Mancio” Vialli esplode e in breve tempo, respingendo offerte pervenute dal Milan, allora di Berlusconi, regala nella stagione  1990/1991 il primo ed unico scudetto alla Sampdoria, realizzando 19 reti, conquistando anche il titolo di capocannoniere del campionato. 

Nel 1992 passa alla Juventus e  presto ne diventa leader, sostituendo il codino Baggio e formando con Del Piero e Ravanelli un trio  offensivo di straordinaria potenza e qualità, alzando al cielo la Supercoppa Italiana e la Champions League nella finale di Roma contro l’Aiax. Poi arriva la sua esperienza di allenatore nel Chelsea. In Nazionale, Vialli ha realizzato gol memorabili, insieme a Mancini, suo compagno quasi inseparabile, fino a quando un nemico crudele lo ha portato via con forza,  persempre e in altre destinazioni….

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Come migliorare la mentalità? Dott.ssa Di Mambro Dolores ci risponde

A cura di Ionela Polinciuc Dott.ssa di Mambro Dolores - pedagogista e docente: Come migliorare la mentalità?

Reato di istigazione al suicidio, pena e prescrizione: Dalla rubrica A.U.G.E., Avv. Luciana Ruggiero ci risponde

Avv. Luciana Ruggiero: Cos'è il reato di istigazione al suicidio: pena e prescrizione? Il codice penale all’art 580, prevede...

Ci sono regole per il Ponteggio in cortile privato?

Con l’esistenza dei diversi incentivi per la casa, in molti probabilmente si saranno trovati a domandarsi quali sono le regole per un ponteggio posizionato...

Liti condominiali e riforma della mediazione, quali novità?

Il 30 giugno 2023 entreranno in vigore le modifiche relative alla mediazione civile. Le principali novità introdotte, dal d.lgs. 149/2022 al d.lgs. 28/2010, si estendono anche ai condomini....

Commenti recenti