1 Febbraio 2023, mercoledì
Home L'Opinione Crisi d'impresa: aggiornamenti. Dalla rubrica A.U.G.E., Avv. Prof. Luca Barbuto ci risponde

Crisi d’impresa: aggiornamenti. Dalla rubrica A.U.G.E., Avv. Prof. Luca Barbuto ci risponde

A cura Ionela Polinciuc

Crisi d’impresa: Cosa cambia con il nuovo codice?

Cambia molto. Oggi ci troviamo in una situazione di grave difficoltà economica che investe famiglie, professionisti ed imprese le quali appunto, si trovano in situazioni di crisi, insolvenza e sovra-indebitamento sopra descritte. Le origini della crisi sono da ravvisarsi nella pandemia diffusasi dal marzo 2020 e nel contestuale intervento del Governo che si è visto costretto ad assumere provvedimenti restrittivi che hanno determinato per le imprese mancanza di incassi, crisi di liquidità, ripercussioni sui contratti in essere e, in molti casi, la chiusura dell’attività stessa. Non da meno il conflitto Russia/Ucraina ha comportato una serie di effetti a cascata, quali rincari delle materie prime, aumenti dei costi di fornitura di gas e luce con grave ricaduta su imprese e famiglie»

In tale contesto una preziosa opportunità è offerta dal nuovo Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza, entrato in vigore lo scorso 15 luglio, che ha introdotto concreti strumenti finalizzati al risanamento del debito, allo stralcio della posizione debitoria e quindi alla ripartenza economica e sociale di famiglie, imprese, ditte individuali e professionisti».

Gli strumenti di risanamento.

Diversi sono gli strumenti disciplinati dal CCII finalizzati alla risoluzione della crisi 

E’ sufficiente citare a tal proposito gli istituti della composizione negoziata della crisi, destinata all’imprenditore commerciale e agricolo, la cui finalità è quella di condurre  al risanamento, il concordato semplificato che consente all’imprenditore un’ulteriore chance di ripresa laddove la composizione negoziata non abbia avuto esito positivo. Ed ancora gli accordi in esecuzione di piani di risanamento e gli accordi di ristrutturazione attraverso i quali l’imprenditore propone accordi con i creditori con l’indicazione di strategie di intervento ed i tempi necessari per assicurare il riequilibrio della situazione finanziaria».

Di particolare rilevanza sono inoltre le procedure disciplinate dal Codice e destinate ai soggetti più deboli al fine di porre rimedio alle situazioni di sovraindebitamento anche di natura familiare onde consentire al nucleo intero di ottenere l’esdebitazione. Mi riferisco agli strumenti di risoluzione indirizzati al solo consumatore quale “la procedura di ristrutturazione dei debiti del consumatore” dedicata alle persone fisiche che hanno contratto debiti di natura personale, al concordato minore dedicato invece ai debitori professionisti, ditte individuali ed imprese di piccole dimensioni, finalizzato alla risoluzione del  debito ed alla prosecuzione dell’attività imprenditoriale o professionale». E’ da segnalare ancora l’istituto della liquidazione controllata il quale consente al debitore di ristrutturare la posizione debitoria mediante liquidazione del proprio patrimonio al fine di ottenere l’esdebitazione ed infine l’esdebitazione del debitore incapiente destinato a coloro che non hanno alcuna utilità da destinare ai creditori e che potranno ottenere l’annullamento totale del debito.

È ampio quindi il panorama offerto dal Legislatore in tema di ristrutturazione dei debiti la cui finalità è la fuoriuscita dalla crisi e la ripresa dell’attività sociale, economica e finanziaria. Parliamo di strumenti concreti che se attuati da professionisti esperti del settore risultano essere di fondamentale ausilio.”

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Come migliorare la mentalità? Dott.ssa Di Mambro Dolores ci risponde

A cura di Ionela Polinciuc Dott.ssa di Mambro Dolores - pedagogista e docente: Come migliorare la mentalità?

Reato di istigazione al suicidio, pena e prescrizione: Dalla rubrica A.U.G.E., Avv. Luciana Ruggiero ci risponde

Avv. Luciana Ruggiero: Cos'è il reato di istigazione al suicidio: pena e prescrizione? Il codice penale all’art 580, prevede...

Ci sono regole per il Ponteggio in cortile privato?

Con l’esistenza dei diversi incentivi per la casa, in molti probabilmente si saranno trovati a domandarsi quali sono le regole per un ponteggio posizionato...

Liti condominiali e riforma della mediazione, quali novità?

Il 30 giugno 2023 entreranno in vigore le modifiche relative alla mediazione civile. Le principali novità introdotte, dal d.lgs. 149/2022 al d.lgs. 28/2010, si estendono anche ai condomini....

Commenti recenti