27 Marzo 2023, lunedì
Home Consulente di Strada Diritto all'anonimato della madre biologica: quando finisce?

Diritto all’anonimato della madre biologica: quando finisce?


Prima di tutto, bisogna sapere che una donna ha diritto di lasciare in ospedale il proprio bambino appena partorito e di rinunciare al riconoscimento del figlio come madre.
La legge, consente che, al momento della formazione dell’atto di nascita, venga rispettata l’eventuale volontà della madre di non essere nominata in modo da non lasciare traccia della sua maternità e di impedire in futuro la sua identificazione in quanto madre del bambino.
Invece, per quanto riguarda la madre che partorisce in seguito ad una procedura di fecondazione assistita: in questo caso, sarà tenuta a dichiarare la propria identità nell’atto di nascita e, quindi, semmai le fosse passato per la testa, dovrà rinunciare al parto in anonimato.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Oroscopo per oggi lunedi 27 marzo 2023

Ariete (21 marzo-19 aprile) L'oroscopo del 27 marzo 2023 dice che i nativi del segno dell’Ariete godono di una...

Oroscopo per oggi domenica 26 marzo 2023

Ariete (21 marzo-19 aprile) Gli Arieti non vede l'ora di visitare una persona speciale nella loro vita. Saranno molto...

UN ANGELO, PURE ARTISTA, SCESO DAL CIELO: Luca Alinari

A cura di Carla Cavicchini                          ...

Gli effetti dell’ora legale sulla salute

A cura di Salvatore Bajeli Gli effetti dell'ora legale sulla salute: come proteggere la tua mente e il...

Commenti recenti