18 Maggio 2022, mercoledì
Home News Nicola Ammaccapane: ‘’ Dall’anno prossimo cambia tutto il sistema radiotelevisivo’’

Nicola Ammaccapane: ‘’ Dall’anno prossimo cambia tutto il sistema radiotelevisivo’’

A cura di Ionela Polinciuc

Switch off tv e nuovo digitale terrestre, dallo scorso 20 ottobre sono nove i canali Rai e sei quelli Mediaset oscurati dal passaggio dal vecchio al nuovo decoder, e cioè dalla tecnologia Mpeg-2 alla nuova Mpeg-4. Come ricorda il ministero dello Sviluppo economico, i canali tematici di Rai e Mediaset saranno visibili in alta definizione solo con un televisore o un decoder compatibile al sistema di codifica del segnale Mpeg-4, ricorda il ministero dello Sviluppo economico. Nicola Ammaccapane, editore di Italia 2 Tv, ci darà ulteriori informazioni.

Ci sono tanti cambiamenti in vista, cosa succederà dall’anno prossimo?

‘’ Cambia tutto il sistema radiotelevisivo. Nel senso che passando al HD, è stata cambiata anche la normativa. Questo è dovuto ad una legge europea, quindi, tutte le mittenti si devono adeguare. Il sistema, ovviamente cambiando, c’è stata la necessità di avere una nuova legge, che ha dato delle normative diverse da quelle attuali, cambiando anche la logica del sistema. Prima, il sistema era bassato su operatori di reti e fornitori di servizi. Gli operatori di rete, erano quelli che gestivano la rete di comunicazione sulle antenne ‘’

Quindi si passa dal digitale terrestre al switch-off?

‘’ Si, c’è un nuovo switch-off che è già iniziato al Nord. Noi dobbiamo completarlo al Sud, compreso le Isole entro il 30 giugno 2022. Tecnicamente, dall’inizio dell’anno prossimo, tutti gli operatori di rete si stanno già adeguando al nuovo sistema. Anche noi ci siamo adeguati su internet, stiamo in HD perché ovviamente passiamo al nuovo switch-off. Passiamo da gestori a gestiti’’

Quindi dall’anno prossimo chi dovrà cambiare la Tv?

‘’ Per chi ha già uno smart Tv, non cambia nulla, chi invece non ha uno smart tv, dovrà mettere un decoder e anche per questo c’è un finanziamento che si può fare. Per chi desidera cambiare televisore, c’è un contributo da parte dello Stato. Chi non si adeguerà a questo cambiamento, non vedrà più la televisione dal mese di giugno 2022, sparisce il segnale vecchio. Cambieranno le frequenze e cambieranno le LCN. Le LCN è quella numerazione che si vede sul televisore che non c’entra con la frequenza. I televisori di ultima generazione si adeguano automaticamente, quindi, non c’è da fare nulla, altrimenti bisognerà risintonizzare il televisore.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Allianz Trade, prevista risalita insolvenze globali: +10% nel 2022 e +14% nel 2023

L’invasione in Ucraina e i nuovi lockdown in Cina hanno nettamente deteriorato l’equilibrio dei rischi per le imprese. Anche se le riserve...

Roma-Kiev: oggi Draghi vede Marin, domani l’informativa alle Camere

Sarà una informativa ampia e articolata quella che Mario Draghi farà domani alle Camere, anche alla luce dell'incontro avuto, la settimana scorsa a Washington, con...

Il Tribunale concede gli alimenti alla no vax povera sospesa dal lavoro per la sua “dignità”

Il Tribunale del Lavoro di Brescia ha disposto che venga concesso l’assegno alimentare a una dipendente di un’azienda sanitaria che non si...

Oroscopo mercoledi 18 maggio 2022

                              A CURA DI TELEBLULANOTTE

Commenti recenti