29 Luglio 2021, giovedì
Home Italia Cronaca Cinque regioni verso la zona arancione

Cinque regioni verso la zona arancione

Secondo il monitoraggio settimanale almeno cinque regioni sperano di uscire dalla zona rossa da lunedì prossimo: Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Toscana.

A restare rosse sarebbero Calabria, Campania, Puglia e Valle d’Aosta.

“E’ un dovere riaprire la seconda metà di aprile, se i dati lo permetteranno. Non si può stare in rosso a vita”, spiega il leader del Carroccio dopo un incontro a Palazzo Chigi con il premier, e aggiunge: “con Draghi abbiamo parlato di dati: dove è tranquillo è un dovere ripartire. Draghi lo ha condiviso”

Sostiene Draghi: “l’elemento fondamentale non è soltanto il calo dei contagi. Ci sarà una direttiva di Figliuolo” sulle vaccinazioni delle persone fragili “e poi vedremo come inserire con i ministri il parametro delle vaccinazioni delle categorie a rischio tra i parametri che si usano per autorizzare le riaperture”.

Si pensa anche ad un piano di riaperture delle fiere e degli eventi proprio per guardare il futuro delle prossime settimane.

In alcune regioni si pensa alle prossime vacanze degli italiani e ai concerti: i presidenti delle due Regioni Christian Solinas e Nello Musumeci chiedono al governo di Draghi “di andare oltre la proposta di vaccinazione delle isole minori del paese e puntare su Sardegna e Sicilia”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Pellegrini settima nell’ultima 200 sl

Federica Pellegrini ha chiuso al settimo posto la sua ultima finale olimpica dei 200 stile libero. L'azzurra è finora l'unica nuotatrice ad...

Germania, esplosione in un impianto chimico a Leverkusen: almeno due morti

Una tragedia dopo l'altra. La conta dei danni e il bilancio dei morti della catastrofica alluvione del 15 luglio non sono ancora...

Flop della piazza contro il green pass!

Avevano annunciato trionfalmente: "saremo almeno 50mila". Ma ad urlare 'libertà libertà' in piazza del Popolo, ad attaccare la "tirannia sanitaria" erano...

Per Governo e Quirinale si profilano tre schemi, ma è un gioco tutto aperto

Ci sono almeno tre schemi sui tavoli della politica italiana, e non solo, che disegnano il futuro istituzionale del nostro Paese. I...

Commenti recenti