29 Luglio 2021, giovedì
Home Mondo Israele e l'attacco ambientale: "una nave pirata di una società libica partita...

Israele e l’attacco ambientale: “una nave pirata di una società libica partita dall’Iran”

Qualche settimana fa vi abbiamo parlato di un grave danno ambientale avvenuto in Israele ‘’il più grave degli ultimi decenni’’, avevano scritto i media locali ed ancora ‘’è stato un atto di terrorismo ambientale’’: tonnellate di liquido oleoso era stato ‘trovato’ sulle coste del Paese. Subito era stato attivato la procedura di emergenza, e dopo qualche giorno era stato aperto anche un’indagine per capire cosa sia successo realmente! Finalmente, dopo qualche settimana, la ministra dell’ambiente Gila Gamiliel ha accusato “una nave pirata di una società libica partita dall’Iran”. E non solo: “L’Iran è impegnato nel terrorismo non solo con l’aiuto di armi nucleari o cercando di stabilirsi lungo i nostri confini. L’Iran opera il terrorismo danneggiando l’ambiente. La nostra battaglia contro l’inquinamento e i danni all’ambiente è una lotta che si estende attraverso i Paesi”. Infatti, saranno presi provvedimenti tramite azioni legali. C’è da ribadire che dopo il danno sono iniziate le pulizie nelle acque.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Tokyo. Italia argento nella sciabola con Montano

Un finale che ormai sembra scritto: prima l'illusione, la finale e poi la grande delusione che guasta un po' il piacere della...

Astrazeneca:+31% ricavi trimestre, da vaccino 894mln dollari

AstraZeneca chiude il primo semestre con un aumento dei ricavi del 23% a 15,5 miliardi di dollari e un +31% nel solo...

Scuola: presidi, obiettivo minimo è 60% degli studenti vaccinati

"Aderiamo alla richiesta del Cts, ovvero di perseguire l'obiettivo del 60% degli studenti tra i 12 e i 19 anni vaccinati. Poi parlare di...

Effetto serra e jet stream, così cambia il clima mondiale

Gli eventi estremi intesi come conseguenza del cambiamento climatico sono ancora più consistenti e imprevedibili. La grandine devastante su Parma e Modena (e...

Commenti recenti