6 Ottobre 2022, giovedì
Home Viaggi & Cucina Viaggi, si tornerà alla normalità nel 2023: aumenteranno quelli di svago e...

Viaggi, si tornerà alla normalità nel 2023: aumenteranno quelli di svago e non lavorativi

Il settore areo, secondo quanto lo sostengono gli specialisti della società di consulenza Bcg, si riprenderà del tutto non prima del 2023, se verranno rispettati i tempi dei vaccini, altrimenti la ripresa slitterà tra il 2024/2025. Gabriele Ferri, Managing Director e Partner di BCG, ha affermato: “ci aspettano mesi e forse ancora anni di incertezza e la domanda subirà dei cambiamenti strutturali. Le nostre analisi prevedono una contrazione in uscita dalla crisi del 3-5% del traffico aereo di lungo raggio in favore del breve e medio, e del 2-8% del traffico business in favore dei viaggi di piacere”. Ha anche stabilito che secondo delle analisi, aumenteranno solo i viaggi dei ‘svaghi’ e non quelli lavorativi, dunque dato che ci saranno questi ‘cambiamenti’:  “Per assicurarsi un posizionamento competitivo è indispensabile quindi che le compagnie definiscano oggi gli elementi centrali del proprio modello futuro, anche mettendo in discussione alcune “certezze”.  Insomma, cosa ci aspetteremo da questo settore?

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Questa è la vera Inter. Barcellona kapput

A cura di Luigi Rubino Uniti si vince. Nella  grande notte di Champions League, contro una avversario ostico come...

Prof.ssa Angela Procaccini: ’’ Vivere e lavorare all’insegna del Prossimo, della Cultura, della Legalità e della Solidarietà è un impegno che porto avanti ormai...

A cura di Ionela Polinciuc Con l’evoluzione della civiltà umana, alle abilità e competenze primarie (forza fisica, abilità, inventiva)...

Museo Novecento In occasione della FLORENCE ART WEEKpresenta PASSIONE NOVECENTODa Paul Klee a Damien Hirst

Museo Novecento  In occasione della FLORENCE ART WEEKpresenta  PASSIONE NOVECENTODa Paul Klee...

Petrolio: Opec+ taglia produzione

COMUNICATO STAMPA DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI DEL 5-10-22 Petrolio: Opec+ taglia produzione Unc: ora tutti inguaiati!

Commenti recenti