18 Gennaio 2022, martedì
Home Italia Politica Le nomine Asl e le ombre sulla regione Lazio: indagato Zingaretti e...

Le nomine Asl e le ombre sulla regione Lazio: indagato Zingaretti e l’assessore D’Amato

I magistrati romani iscrivono nel registro degli indagati per abuso d’ufficio il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti. Con il leader dei dem è coinvolto anche l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato. L’inchiesta è relativa ad alcune nomine di dirigenti Asl.

Dopo l’addio di Italia viva alla maggioranza giallorossa, il Pd ha avallato la strategia del presidente del Consiglio Giuseppe Conte: sostituire i renziani con i costruttori. Ma l’operazione voltagabbana (convincere i parlamentari del centrodestra a cambiare schieramento) si sta rivelando un flop. Ecco allora, che nel Pd la linea del segretario Zingaretti comincia a vacillare. Con una nuova offerta: alleanza Ursula, da Renzi a Forza Italia. L’obiettivo finale è una proposta politica che allarghi il campo fino agli azzurri riproducendo lo schema, dai socialisti europei ai popolari, che in Ue ha portato all’elezione di Ursula von der Leyen alla guida della commissione.

La Regione ha poi dichiarato in una nota: «In merito all’indagine, aperta a seguito di un esposto del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Aurigemma, che riguarda  il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, l’assessore alla sanità Alessio D’Amato e dei funzionari regionali sui requisiti di idoneità per le direzioni amministrative, l’amministrazione regionale, convinta di aver operato nel rispetto della normativa vigente, esprime  massima fiducia nel lavoro della magistratura certa che chiarirà la vicenda in tutti i suoi aspetti».

Sponsorizzato

Ultime Notizie

UNA FANTASTICA CROCIERA PER UNA COPPIA INNAMORATA

“Con molto piacere mi presento ai lettori di questa prestigiosa rivista, sono Lidia De Maio, meglio conosciuta come la Sabrina Ferilli napoletana,...

Torna per il 2022 L’Asse Culturale Spoleto-L’Aquila

Il Menotti Art Festival Spoleto ha siglato un importante protocollo d'intesa per la cooperazione culturale tra Umbria ed Abruzzo con particolare riferimentoalla...

L’allarme dei presidi: “Il 50% delle classi è in dad”

"La nostra stima è del 50 % di classi in Dad. Aspettiamo ora la pubblicazione di dati ufficiali". Lo ha detto a Radio...

È calato nel 2021 il numero di auto vendute in Europa, ma l’Italia fa eccezione

Nuovo tonfo per le vendite di auto nuove in Europa, frenate dalla crisi pandemica e dalla carenza di chip, secondo i dati pubblicati...

Commenti recenti