21 Aprile 2021, mercoledì
Home Italia Economia Alitalia in rosso: a rischio gli stipendi

Alitalia in rosso: a rischio gli stipendi

Il commissario straordinario di Alitalia Giuseppe Leogrande ha convocato urgentemente nella serata di ieri i sindacati per illustrare la “criticità del momento”, caratterizzate dal fatto che la “difficile tenuta finanziaria dell’azienda”, che già a dicembre ha generato ritardi nella erogazione degli stipendi, si ripresenterà, se non cambiano le condizioni economiche e di mercato, anche nei prossimi mesi. 
   Alitalia ha ricevuto a fine anno 73 milioni di euro dallo Stato di indennizzi per i danni causati dal crollo del traffico per il Covid. La Commissione Ue ha autorizzato l’erogazione solo di questa somma, mentre Leogrande aveva chiesto al governo di versare 150 milioni. Sarebbe stata l’ultima tranche dei 350 milioni stanziati dal decreto legge Rilancio per il 2020. A fine settembre sono stati già erogati quasi 200 milioni. La Ue però, dopo verifiche sui conti presentati da Alitalia, ha autorizzato l’erogazione di meno di metà della somma richiesta nella seconda tranche. Sono così venuti a mancare 77 milioni.

Secondo i sindacati, la preoccupazione di Leogrande è tangibile perché ci vorranno ancora mesi per il passaggio dell’attività di Alitalia a Ita, la nuova compagnia al 100% statale. La nuova società ha previsto di essere operativa da aprile, ma potrebbe essere necessario più tempo. Leogrande non può neppure far leva sugli anticipi per chi compra biglietti per i voli futuri, perché pochi passeggeri volano in queste settimane, molti aspettano l’effetto dei vaccini e rimandano i viaggi non necessari all’autunno.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Nuove imprese a tasso zero, tutto ciò che c’è da sapere

Con Circolare MISE n. 11851 dell'8 aprile 2021 vengono stabiliti i termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione volte a sostenere la nuova...

Conte interviene sul video di Beppe Grillo

 Mentre la bufera scatenata dal video di Beppe Grillo in difesa del figlio non accenna a placarsi e 'irrompe' in Parlamento, è Giuseppe Conte a provare...

Covid: il governo vara il piano delle riaperture.

Oggi il Comitato tecnico scientifico, poi il confronto con le regioni, e infine il Consiglio dei ministri per mettere nero su...

MARCO INFANTE: “Mi vedo come un dispensatore di piccoli momenti di felicità”

Tradizione e innovazione, passione e talento, spirito imprenditoriale e pensierocreativo, allegria e semplicità : in un solo nome MARCO INFANTE.Marco è titolare...

Commenti recenti