23 Aprile 2021, venerdì
Home Sport Messi potrebbe dire addio al Barcellona, circolano indiscrezioni

Messi potrebbe dire addio al Barcellona, circolano indiscrezioni

Quattro gol in tre partite dall’inizio del nuovo anno:ha fatto di meglio Leo Messi solo nel 2016, quando le reti messe a segno al 10 di gennaio erano cinque. Il Barcellona di Koeman è riuscito a rialzarsi e a tornare in posizioni di classifica più adatte al blasone del club, insomma, grazie al ritorno ai livelli più alti del suo numero dieci.

Messi, insomma, sembra tornato e a Barcellona non sanno se sorridere o portarsi avanti con la nostalgia, al pensiero di come potranno essere i colori blaugrana senza la loro quasi ventennale bandiera: la Pulce potrebbe difatti lasciare definitivamente i blaugrana ma una cosa è certa: ovunque andrà Messi resterà sempre l’emblema del Barcellona.

GLI ESORDI E IL BARCA-Soprannominato La Pulga (in italiano “la pulce”), per via della sua statura, inizia a giocare a calcio all’età di quattro anni nel Grandoli. Il padre decide di farlo giocare con i ragazzi di 6 anni e nel 1995, a otto anni, gioca qualche partita con la maglia del Central Córdoba per poi passare al Newell’s Old Boys, dove esordisce realizzando un poker di reti. All’età di 11 anni, gli viene diagnosticata una forma di ipopituitarismo (deficienza di secrezione di somatotropina). Il Newell’s non riesce a pagare le cure sarà quindi il Barcellona, attraverso il direttore sportivo Carles Rexach, a interessarsi al suo talento dopo averlo visto giocare in un provino ottenuto grazie a dei parenti in Catalogna e ad assicurarsi le prestazioni sportive del ragazzo, rendendosi disponibile a pagargli le cure, qualora si fosse trasferito in Spagna;non avendo a disposizione della carta su cui scrivere, Rexach gli fa firmare il contratto su un tovagliolo di carta.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Dap: rimozione del medico che ha lanciato l’allarme sanitario per 220 detenuti

a cura di Tiziana Demma estratto da IL DUBBIO Il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ha chiesto la rimozione di  Choroma Faissal,  il responsabile...

Recovery: bozza da 191,5 mld, 57 al Green, 42 al digitale

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza ammonta complessivamente a 221,5 miliardi, di cui 191,5 riferibili al Recovery fund e 30 miliardi...

Il dem Romano a Raggi: “Vergogna, non riesco a seppellire mio figlio”

Il deputato Pd rivolto alla sindaca di Roma a 2 mesi dalla scomparsa del figlio: "Oggi sono 2 mesi...

Covid: varato il nuovo decreto, in CdM scontro sul coprifuoco

Il Consiglio dei ministri chiamato a dare il via libera al decreto per le riaperture dal 26 aprile è terminato.

Commenti recenti