Cosimo Sibilla e la ripartenza calcio: ”se ci dovesse essere un problema con i giocatori ci saranno i playoff o addirittura il blocco”.

Se la Serie A e la Serie B stanno ripartendo, la Lega Nazionale Dilettanti si è fermata per mancanza di protocollo, ribadisce il Presidente. Cosimo Sibilia afferma: “Nel Consiglio Direttivo abbiamo votato all’unanimità una proposta che verrà valutata dal Consiglio Federale l’8 giugno. Per i ricorsi non abbiamo nessuna preoccupazione perchè ci sono criteri che riguardano il merito ed il demerito sportivo stabiliti dal Consiglio Federale e dalla Fifa. Chi non sarà soddisfatto potrà rivolgersi presso il Coni, per la giustizia sportiva, mentre, per quella amministrativa al Tar”. Inoltre ha stabilito che: ‘’I 500 mila euro pagati dal Foggia lo stabilisce la Federazione per poter partecipare al campionato. Le società che hanno difficoltà non mi risultano al momento perchè tutte hanno avuto la verifica ad inizio campionato. Ho lanciato un grido d’allarme perchè purtroppo avremo difficoltà per iscrizioni di società nelle varie serie dilettantistiche. La LND svolge soprattutto un ruolo dal punto di vista sociale con la formazione dei giovani e di aggregazione nei piccoli paesi.

Mentre ‘’400 milioni di euro sono destinati alle associazioni dilettantistiche non solo calcistiche ma abbiamo 75 mila squadre e oltre 1 milione di tesserati. Stiamo aspettando in modo concreto una collaborazione per i giovani che si formano nei nostri campionati e sicuramente a breve avremo qualche riscontro positivo”. Dunque in conclusione: E’ vero che si riparte in serie A ma se ci dovesse essere un problema con i giocatori ci saranno i playoff o addirittura il blocco. Abbiamo applicato la norma che riguarda il comunicato ufficiale numero 1 di inizio stagione che è stato pubblicato nel luglio 2019”.

Written By
More from Redazione

Operazione Tav: “Uno spreco di soldi pubblici”

L’analisi costi-benefici sulla Tav è arrivata e non porta con sé buone nuove. Secondo il...
Read More