COVID19, fase 2: ancora ‘lockdown’ in qualche altro settore.

Nonostante le riaperture concesse ai ristoranti, bar, parrucchieri, estetiste ecc… purtroppo ci sono ancora delle disposizioni che non hanno avuto l’ok, conosciamole.

Spettacoli: Teatri, sale da concerto, cinema inizieranno a lavorare solo dal 15 giugno “con posti a sedere preassegnati e distanziati”. E’ stato indicato anche il numero max dei partecipanti: 1000 persone per spettacoli all’aperto invece  200 per spettacoli al chiuso. Resterà il divieto dell’ assembramento. Le ragioni in base ai numeri potranno decidere se anticipare o posticipare le riaperture.

Piscina: Dalla prossima settimana riapriranno anche le piscine, anche qui le Regioni potranno anticipare o posticipare le aperture. Sono state stabilite delle regole: disinfettare sdraio, lettini e ombrelloni ad ogni cambio di persona o nucleo familiare, misurare la temperatura a tutti,, stessa cosa vale anche per le solarium.

Dal 3 giugno viaggi in Ue, limitazioni per altri Paesi – Dal 3 giugno sparisce sia la limitazione per viaggiare e sia la quarantena obbligatoria.

SPOSTAMENTI TRA REGIONI VIETATI FINO AL 2 GIUGNO: Si potrà viaggiare tranquillamente in una regione all’altra soltanto dal 3 marzo. Inoltre sarà concesso anche il ritiro nel proprio  domicilio, abitazione o residenza.

SEMPRE VIETATI GLI ASSEMBRAMENTI, l’unica regola ferrea che resterà è questa, da rispettare sia in luoghi pubblici  aperti e sia al pubblico

IN SERIE A SOLO ALLENAMENTI INDIVIDUALI – Per quanto riguarda il calcio, per adesso sono previste ancora allenamenti individuali. Domani è prevista una riunione per approfondire l’argomento.

Tags from the story
, , , ,
Written By
More from Redazione

Oltre 350 media Usa contro la ‘guerra sporca’ di Trump

Più di 350 testate giornalistiche negli Stati Uniti hanno aderito all’appello lanciato...
Read More