Covid19: AISA sostiene ancora di più le famiglie in questa emergenza

IMPEGNO STRAORDINARIO DELL’AISA

Associazione Italiana per la lotta alle Sindromi Atassiche DURANTE EMERGENZA COVID-19

Progetto Insieme possiamo farcela

Combattiamo il Covid 19 ma non dimentichiamo chi ha costante bisogno di noi.

AISA da oltre 30 anni lotta contro le sindromi atassiche, sostenendo la ricerca scientifica e supportando le persone con atassia e le loro famiglie in ogni bisogno riguardante la malattia e sensibilizzando le istituzioni sui temi correlati.

Anche in questo periodo di pandemia, complicato e delicato, cerchiamo di essere presenti e rispondere alle necessità affiancandoci ai pazienti, ed esponendo le problematiche riscontrate, alle istituzioni.

– AISA ha accantonato un fondo che sarà versato come contributo ai pazienti con difficoltà motoria, che necessitano di fisioterapia, per l’affitto di attrezzature per la riabilitazione attualmente sospesa nei centri di riferimento. Sarà dato un contributo pari al 50% del costo per il noleggio di uno strumento, cicloergometro o pedana, per attività di fisioterapia sostitutiva, su arti inferiori e superiori, per tutta la durata dell’emergenza. (richieste all’indirizzo aisa@atassia.it)

– AISA ha già versato ai singoli pazienti contributi per la fisioterapia non erogata dalle aziende sanitarie, per un totale di € 30.000 – AISA ha versato la somma di € 13.000 raccolta da tutte le sezioni territoriali, alla Protezione Civile sostenendo il suo impegno contro il corona virus ed i suoi drammatici effetti.

– AISA sta organizzando la distribuzione di mascherine chirurgiche per accompagnare tutto il periodo successivo al look down. Le singole sezioni AISA, si sono organizzate nei territori di competenza, offrendo attività e sostegni aggiuntivi a quanto da sempre propongono nel quotidiano. – Sono state attivate chat appositamente aperte per fare logopedia, fisioterapia e sostegno psicologico, di gruppo o singole da AISA Lazio ed AISA Emilia Romagna che ha pure istituito una Chat SOS Salute per i pazienti atassici presi in carica al Bellaria di Bologna.

– Nelle altre sezioni come Basilicata, Campania, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Veneto si sostengono ospedali di riferimento e centri, con forniture di presidi di protezione individuali, si danno contributi direttamente o indirettamente, a famiglie in difficoltà economica e pubbliche assistenza. Orgogliosi nel dire “ci siamo”. In un momento come questo tutti siamo chiamati all’unità a fare squadra e ad unire le forze per sostenere chi è più vulnerabile, uniti ce la faremo. Per informazioni controllare il sito www.atassia.it e scrivere utilizzando la mail aisa@atassia.it

Tags from the story
,
Written By
More from Redazione

Caserta, Giorgia Meloni tra produttivismo e concretezza:”La Campania deve ripartire”

|a cura di Maria Parente L’On. Giorgia Meloni, Presidente del partito politico...
Read More