22 Giugno 2021, martedì
Home TV & Gossip Toscana: ecco le ‘perle’ del Mar Tirreno

Toscana: ecco le ‘perle’ del Mar Tirreno

La Toscana è conosciuta per la famosa Firenze o magari la Torre di Pisa ma ha anche delle stupende Isole, conosciamo le più importanti.

L’Arcipelago Toscano è  paragonato a un mosaico di forme e paesaggi diversi. Infatti sono conosciute soprattutto per la praticità di attività acquatiche, e soprattutto un posto molto tranquillo. con la voglia di staccare dalla frenesia quotidiana. Comune denominatore del magnifico arcipelago sono le acque cristalline e il profumo inconfondibile della macchia mediterranea. Le temperature miti, rendono questo parco una meta d’eccellenza in tutte le stagioni per escursioni per le attività di: trekking e immersioni

Splendori del Giglio – Si trova a pochi km dal promontorio dell’Argentario ed è la seconda isola per grandezza dell’arcipelago. Il 90% del suo territorio si può ancora definire selvaggio, ed è possibile pescare. Una caratteristica del suo paesaggio sono le scogliere di granito, piccole e silenziose baie e spiagge sabbiose. Incantevole è l’approdo di Giglio Porto, che ha come caratteristica invece alberi e vigneti. 

Capraia – L’isola di Capraia e la più vicina alla Corsica che alla costa toscana, mare limpidissimo e  roccia vulcanica.  Prima dell’attuale nome si chiamava Aegilium, deve il suo nome dato grazie alla presenza di capre selvatiche. E’ possibile visitarla in barca dove vi aspetta scogli, grotte e calette, tra cui il Reciso, un arco naturale scavato nella roccia.

Montecristo  – Montecristo, si trova verso Livorno ed è stata dichiarata Riserva naturale biogenetica dal Consiglio d’Europa perché definita come località  selvaggia e disabitata (fatta eccezione per i guardiani), ed la più distante dalla terraferma. Le uniche costruzioni presenti sul territorio sono l’antico monastero e la villa Watson-Taylor.  

Pianosa   – L’isola di Pianosa, è pianeggiate ed è rocciosa infatti è l’unica ad essere formate da rocce sedimentarie. Famosa, fino al 1966, per il suo storico penitenziario e per il muro che la divide in due parti, l’isola custodisce anche degli antichi resti archeologici risalenti all’epoca romana, come le catacombe e la bella villa romana di Agrippa. Può essere visitabile attraverso a delle visite giornaliere ed è subordinato ad un permesso del Ministero.

Gorgona – L’isola di Gorgona, la più piccola dell’arcipelago. E’ ricoperta quasi interamente da folti boschi di pini e di flora tipica della macchia mediterranea. Ambiente giusto per tanti animali come conigli selvatici e varie specie di uccelli. L’isola conserva alcuni resti di opere romane e pregevoli monasteri benedettini del 1600.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

OROSCOPO SETTIMANALE: DAL 21 AL 27 GIUGNO

ARIETE: Vi attende una settimana buona. In amore, c’è qualcosa non va e non riuscite a lasciarvi andare. Non lasciatevi prendere dalla...

Stop alle mascherine all’aperto

Il 28 giugno, quando tutta l'Italia sarà bianca: potrebbe essere questa, secondo riferiscono fonti qualificate, la data in cui il Paese potrà...

Gli azzurri battono anche il Galles grazie a un gol di Pessina. Oggi conosceranno gli avversari per gli ottavi di finale.

GRUPPO A ITALIA-GALLES 1-0 Non c'è due senza tre per l'Italia di Mancini, che batte anche...

COMUNICATO STAMPA

"Guerino Moffa innovazione è sostenibilità Da oggi The Map Report per una visione di un mondo sostenibile" Cosa significa Il...

Commenti recenti