8 Marzo 2021, lunedì
Home Mondo Cronaca nel Mondo Coronavirus arrivato negli USA: chiusi bar, casinò e tanti altri negozi

Coronavirus arrivato negli USA: chiusi bar, casinò e tanti altri negozi

I casi di coronavirus fuori dalla Cina hanno superato per la prima volta quelli nel Paese asiatico. Secondo quanto stabilito dalla Johns Hopkins University i contagiati nel mondo sono 87.000 contro gli 80.860 dichiarati dalle autorità cinesi. Ed ancora, le persone morte fuori dalla Cina sono di più: 3.241 oggi, contro 3.208 vittime in Cina.

Nel frattempo il presidente francese, Emmanuel Macron, ha deciso che nella serata parlerà stasera alla nazione. Dal presidente si attendono nuovi annunci di drastiche restrizioni dopo il quadro allarmante sulla situazione dell’epidemia di Coronavirus e l’affollamento negli ospedali. Intanto la Baviera ha dichiarato lo stato di calamità, “e questo vale da subito”, parole annunciate dal ministro presidente Markus Soeder a Monaco.

Risultato immagini per coronavirus

Spostiamoci ora nell’altra parte del mondo: New York, ha deciso di chiudere per l’emergenza coronavirus,da oggi niente scuole, bar, ristoranti, cinema, tetri, locali notturni. Per il cibo, bene di prima necessità, potranno solo ordinare del cibo da asporto o da casa, così anche a Washington. . Misure simili prese anche a Los Angeles. Mike Pence ha annunciato una stretta a livello federale per le prossime ore. Negli USA si sono registrati più di 3.400 casi e 65 morti. Dopo il coprifuoco per le spiagge di Miami, si spengono anche le luci di Las Vegas. Il giro di vite in tutta l’America arriva mentre è in corso il duello tv tra i due candidati dem rimasti in gara per la presidenza, Biden e Sanders, entrambi uniti nel condannare la risposta data dall’amministrazione Trump, accusata prima di aver minimizzato, adesso di non fare ancora abbastanza. “Siamo in guerra”, ha riferito Biden chiedendo a Sanders l’immediata mobilitazione del’esercito.

A Las Vegas i più importanti casinò chiudono i battenti. Non è finita qui, da domani, 17 marzo e per almeno due settimane chiuderanno i casinò di Wynn Resorts e Mgm Resorts International, fra i quali il Bellagio, il Mandalay Bay, e il Mirage. “E’ chiaro che questa è una crisi di salute pubblica che richiede un’azione collettive se vogliamo rallentarne l’avanzata”, afferma Mgm. Mentre Wynn dice: “La salute dei nostri ospiti e dei dipendenti è la prima preoccupazione in questa crisi”, mette in evidenza

Gli alimentari e le farmacie resteranno aperti. 

Fonte: www.ansa.it

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Anne Marion ,dal petrolio al mecenatismo

a cura del direttore Luca Filipponi  Sotheby’s propone in asta a maggio opere dalla raccolta della leggendaria mecenate e collezionistaMrs....

L’ iperinflazione venezuelana: la fine del sogno chavista

a cura di Ronald Abbamonte Il lungo corso dell’epidemia, che ha caratterizzato l’ultimo anno, ha avuto l’effetto di distogliere...

Stasera, ripartirà il gioco ‘Avanti Un altro’

Stasera finalmente, su Canale 5 alle ore 18.45, dopo Pomeriggio 5, riparte il gioco tanto atteso ‘’Avanti un altro!’’, che festeggia 10...

Dottorato di ricerca come si accede?

Per frequentare un corso di dottorato di ricerca non è sufficiente, come accade per molti master o scuole di specializzazione, iscriversi e pagare una...

Commenti recenti