28 Febbraio 2021, domenica
Home Mondo Politica nel Mondo Elezioni europee,in Germania si affermano i Verdi

Elezioni europee,in Germania si affermano i Verdi

Verdi sfondano in Germania diventano la seconda forza politica del Paese. Le elezioni Europee sanciscono quello che era nell’aria già da tempo, almeno dopo i risultati dell’autunno scorso in Baviera e Assia: il partito ecologista non ha solo superato il consenso dei socialdemocratici, ma è anche diventato il riferimento per il voto di protesta nei confronti della Grosse Koalition. Il boom dei Verdi ruba voti in egual misura alla Spd e all’Unione di Angela Merkel e frena anche l’ascesa dell’ultradestra AfD. I risultati delle urne sanciscono il tramonto della cancelliera, ma soprattutto mettono in discussione chi era pronto a rubarle la leadership della Germania: da una parte Annegret Kramp-Karrenbauer, oggi numero uno della Cdu, dall’altra Andrea Nahles, la donna che avrebbe dovuto guidare la rinascita dei socialdemocratici.Immagine correlata

Secondo i primi exit poll del voto per il Parlamento Ue, l’Unione Cdu-Csu è sì il primo partito con il 27,5%, ma perde ben il 7,8% delle preferenze. Peggio fa l’Spd: ottiene il 15,6%, ben l’11,9% in meno rispetto alle scorse europee del 2014. I Verdi volano invece al 20,5%, con un clamoroso +9,8%, ben oltre le attese che li davano al 17. L’AfD è segnalata al 10,5%: cresce del 3,4% ma non si avvicina nemmeno al 13% che i sondaggi attribuivano ai populisti.

Il boom dei Verdi che per la prima volta sono il secondo partito in Germania e che hanno registrato il massimo storico, si spiega soprattutto con la loro trasversalità. Da tempo in Germania il partito guidato da Robert Habeck e Annalena Baerbock ha smesso di essere un riferimento solo per la sinistra ecologista, sposando da una linea fortemente europeista ma allo stesso tempo critica nei confronti dello status quo, dall’austerityin Ue alle politiche governo della Grosse Koalition a Berlino. Non a caso, dopo la comunicazione degli exit poll, la co-leader Baerbock ha esultato usando queste parole: “Adesso cambiamoinsieme questa Europa”.

Dopo la chiusura dei seggi, la Cdu si è affrettata a confermare che la cancelliera continuerà fino alla scadenza naturale della legislatura. La tenuta della Grosse Koalition non sembra essere in discussione. Molto più in bilico sono i vertici dei partiti che la reggono.La leader democristiana Kramp-Karrenbauer ha fatto mea culpa: “Non abbiamo dato le risposte che i cittadini si aspettavano”, ha ammesso. Il commissario Ue Günther Oettinger (sempre Cdu) ha parlato di “risultato deludente” per il suo partito.

FONTE ANSA

Sponsorizzato

Ultime Notizie

“Giudicate Voi”, domenica 28 febbraio in onda la sesta puntata

Domenica 28 febbraio in onda la sesta puntata di “Giudicate Voi“, popolare talkshow di informazione giornalistica giunto alla quinta edizione. Ospiti di puntata...

Agguato in Congo, le autorità locali sapevano del viaggio dell’ambasciatore Attanasio

E' sempre più fitto il mistero che avvolge l'atroce destino di Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci: dopo la loro uccisione il ministero...

Apple VS Altroconsumo, ma… in tribunale

Insieme a Euroconsuumers, il gruppo di organizzazioni di consumatori europee nel gennaio scorso è stato avviato una class action contro Aplle per...

Autostrade, Atlantia: la holding avvia una trattativa

Il cda di Atlantia dopo un'attenta valutazione dell’offerta di Cassa depositi e prestiti-Blackstone-Macquarie di 8 miliardi per l’88% di Autostrade per l’Italia ha reputato...

Commenti recenti